Gli adblock sono legali?

Pubblicato il: 11-01-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 8 views | FONTE ORIGINALE

0

I software che bloccano la pubblicità sul web sono usati anche in Italia. Ma più che sulla legalità si discute sul danno che creano alle e-imprese. Per essere legale, è legale. Altro discorso è che sia giusto o conveniente. Anche le sigarette sono legali, pur con tutti i danni che provocano. Una al giorno non fa niente, consumarle frequentemente…lo sappiamo. Così succede con gli adblock, cioè con le applicazioni create per bloccare la pubblicità su un sito Internet. Gli adblock sono legali all’estero (Germania in primis). In Italia si usano, anche se non c’è una normativa chiara. Ma non per questo sono sempre convenienti. Né per il sito che ospita la pubblicità né – di conseguenza – per chi naviga in rete. Cerchiamo di capire il meccanismo, i pro e i contro. Si sa che gli utenti del web cercano di «saltare» o di evitare le pubblicità, spesso senza pensare che proprio senza quella pubblicità il sito che stanno visitando rischierebbe di non esistere. Sono questi gli utenti che attivano gli adblock. Vediamo come funzionano e che cosa comporta il loro utilizzo. Che cos’è un adblock e come funziona Il meccanismo dell’adblock («ad» come advertising, cioè pubblicità, e «block» come blocco, quindi, appunto, blocco della pubblicità) ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment