Giusta causa recesso contratto di agenzia: ultime sentenze

Pubblicato il: 14-10-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 18 views | FONTE ORIGINALE

0

Scioglimento del contratto; termine di preavviso; gravità dell’inadempimento. Nel rapporto di agenzia, in quali casi il preponente può recedere per giusta causa? Quando ricorrono le dimissioni per giusta causa del lavoratore? Per scoprirlo, leggi le ultime sentenze. Giusta causa di recesso e poteri valutativi del giudice Nel caso di recesso operato nell’ambito di un contratto di agenzia il giudice è chiamato ad effettuare una valutazione circa la sussistenza, nel caso concreto, di una giusta causa, tenendo conto delle dimensioni economiche del contratto e dell’incidenza dell’inadempimento sull’equilibrio contrattuale. A tal proposito rileverà solo la sussistenza di un inadempimento colpevole e di non scarsa importanza che leda in misura considerevole l’interesse dell’agente, tanto da non consentire la prosecuzione, ‘anche provvisoria’, del rapporto. Tribunale Milano sez. XI, 06/08/2021, n.6915 Sussistenza giusta causa di recesso Nel contratto di agenzia, il recesso dell’agente va disciplinato tenendo conto della diversa natura del rapporto rispetto a quello ‘ordinario’ di lavoro subordinato, nonché della diversa capacità di resistenza che le parti possono avere nell’economia complessiva dello stesso; in tale ambito, il giudice deve valutare le complessive dimensioni economiche del contratto, nonché l’incidenza dell’inadempimento sull’equilibrio contrattuale, al fine di verificare la sussistenza di una giusta causa di recesso da parte dell’agente, assumendo rilievo, in proposito, ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment