Giudice non concede termini per deposito comparse conclusionali

Pubblicato il: 26-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 33 views | FONTE ORIGINALE

0

È nulla la sentenza se il giudice, prima della decisione della causa, non dà alle parti i termini per il deposito delle comparse conclusionali e delle note di replica.  Le Sezioni Unite della Cassazione [1] hanno risolto un contrasto giurisprudenziale che si trascinava da anni: qual è la sorte della sentenza se il giudice non cede il termine per il deposito delle comparse conclusionali e delle relative note di replica. E la soluzione adottata dalla Corte Suprema è quella della nullità. Dunque è nulla la sentenza (di primo grado o d’appello) con cui il giudice decide la controversia senza assegnare alle parti i termini per il deposito delle comparse conclusionali e delle repliche o senza attendere la loro scadenza. La nullità è automatica, non necessita cioè di addurre ulteriori motivi.   Come noto l’articolo 190 del codice di procedura civile stabilisce che le comparse conclusionali debbono essere depositate entro il termine perentorio di sessanta giorni dalla rimessione della causa al collegio e le memorie di replica entro i venti giorni successivi. Per il deposito delle comparse conclusionali il giudice istruttore, quando rimette la causa al collegio, può fissare un termine più breve, comunque non inferiore a venti giorni. Il cuore del problema sul quale ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment