Donazione e subito dopo vendita: quali problemi col fisco?

Pubblicato il: 07-12-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 24 views | FONTE ORIGINALE

0

Più difficile contestare l’elusione fiscale dietro la donazione e successiva vendita della casa o de terreno quando sono in gioco i rapporti tra genitori e figli. Ricevere una casa in donazione e subito dopo venderla è un’operazione che il fisco potrebbe contestare; con la conseguenza di essere costretti a pagare un aggravio di tasse con le relative sanzioni. Quand’è che la donazione e la successiva vendita dello stesso bene nasconde una elusione? Quando il prezzo ricavato da tale cessione viene restituito al donante da parte del donatario che prima aveva ottenuto in regalo l’immobile. Ma se questo non succede, l’Agenzia delle Entrate non può accampare pretese. Lo ha chiarito la Cassazione con una ordinanza pubblicata nelle prime ore della giornata di ieri [1]. Ma procediamo con ordine e vediamo quali problemi col fisco può comprare una donazione e subito dopo la vendita. Avevamo chiarito i termini del problema nell’articolo Vendita di un immobile ricevuto in donazione: è lecita?: chi vende una casa o un terreno deve pagare le tasse sulla vendita, tasse rapportate all’aumento di valore che l’immobile ha subito tra la data dell’iniziale acquisto e quella di successiva cessione. Chi invece vende un bene ricevuto in donazione non deve nulla perché ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment