Disconoscimento di paternità e assegno di mantenimento

Pubblicato il: 12-01-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 24 views | FONTE ORIGINALE

0

In caso di disconoscimento di paternità, già avvenuto in data 2016, posso chiedere la restituzione dell’assegno di mantenimento fissato al momento della separazione (avvenuta nel 2006) e chiedere il rimborso per le somme erogate sin dalla nascita?  La regola generale del codice civile in materia di indebito oggettivo prevede che chi ha eseguito un pagamento non dovuto, ha diritto di ripetere ciò che ha pagato, oltre ai frutti e agli interessi maturati: a) dal giorno del pagamento se chi lo ha ricevuto era in mala fede; b) o dal giorno della domanda, se questi era in buona fede.  Il pagamento di somme a titolo di mantenimento, anche per effetto di una sentenza di separazione coniugale che abbia stabilito l’importo dell’assegno a carico di uno dei coniugi, presuppone la qualità di genitore dell’obbligato e, dunque, il rapporto di filiazione tra questi e il beneficiario. Nel momento in cui viene accertata l’inesistenza di tale rapporto, vengono meno (ovviamente con efficacia retroattiva) il titolo e il presupposto del mantenimento; ne consegue che colui che ha versato le somme a favore del figlio (che credeva essere proprio), ha diritto alla restituzione.  Si configura, dunque, anche in caso di versamento di somme a titolo di mantenimento a favore ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment