Diritto all’oblio: che fare in caso di privacy violata da un quotidiano

Pubblicato il: 11-01-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 22 views | FONTE ORIGINALE

0

Lo scorso mese ho avuto un incidente in moto a causa di un’improvvisa frenata delle auto che mi precedevano. Nessun tamponamento, solo slittamento e caduta del mio stesso mezzo. Sono intervenuti CRI e Carabinieri. Cinque giorni dopo pubblicano la notizia su un quotidiano, evidenziando nome, cognome, età e residenza della sottoscritta ed inoltre accennano ad un tamponamento mai avvenuto. L’articolo di cronaca locale viene pubblicato anche sul web e facendo una ricerca su google attraverso il mio nome/cognome, viene subito evidenziato quanto descritto. Avevo cercato di tenere nascosto l’accaduto alla mia famiglia per non allarmarli. Come posso procedere per far si che sia rispettata la mia privacy, se pur in ritardo?  Dalla descrizione della vicenda, a quanto pare non legata a fatti di cronaca di rilevante interesse pubblico, emerge che la lettrice, nell’esercizio del diritto all’oblio nonché del diritto alla privacy, può legittimamente chiedere alla redazione del sito/giornale che ha pubblicato la notizia, di rimuovere l’intero articolo o in ogni caso i suoi dati personali (nome, cognome, tag o altri dati idonei ad identificare la stessa).  Il cd. “diritto all’oblio” è stato più volte affermato, sia nella giurisprudenza europea che in quella nazionale, al fine di contemperare due diversi diritti fondamentali: il ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment