Conviventi: quale eredità con o senza testamento?

Pubblicato il: 13-09-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 21 views | FONTE ORIGINALE

0

Al convivente spetta il diritto di succedere e l’eredità del partner che non ha fatto testamento? Che succede se due persone convivono e una di queste muore senza lasciare testamento? Il superstite ha diritto a una quota dell’eredità del defunto e come si attua, in tali casi, la successione all’interno della cosiddetta «famiglia di fatto»? Come noto la legge Cirinnà ha modificato la materia delle coppie conviventi, disponendo in favore di queste una serie di diritti minimi, diritti che però possono essere estesi dagli interessati firmando un «patto di convivenza». Ma procediamo con ordine e vediamo quale eredità, senza testamento, spetta ai conviventi. Regole di successione tra conviventi se manca il testamento Il convivente superstite non ha diritto a una quota di eredità del convivente defunto, non rientrando tra gli eredi legittimi previsti dal codice civile. Tuttavia i partner possono regolare i loro rapporti successori in modo diverso stipulando un contratto di convivenza. In esso le parti possono inserire clausole che regolano gli aspetti economici e patrimoniali in caso di morte di un convivente. In ogni caso, al convivente superstite non spetta la pensione di reversibilità. Regole di successione tra conviventi se c’è il testamento Nonostante l’assenza di diritto a succedere previsto dalla legge, ogni convivente può ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment