Controllore: può costringere a lasciare l’autobus?

Pubblicato il: 23-11-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 24 views | FONTE ORIGINALE

0

Chi è senza biglietto può essere obbligato ad abbandonare il mezzo? Quali sono i poteri del controllore? Può chiedere di esibire i documenti? È noto a tutti che per viaggiare su un mezzo pubblico occorre munirsi di biglietto. È altrettanto risaputo che, in assenza di questo titolo, si incorre in una sanzione amministrativa (la cosiddetta “multa”). Molti si chiedono, però, quali sono i poteri del controllore nel momento in cui si rende conto che un passeggero è sprovvisto del necessario titolo. Con questo articolo risponderemo a diverse domande, tra cui la seguente: il controllore può costringere a lasciare l’autobus? Oltre a questo quesito, vedremo più in generale quali sono i poteri del controllore. Può chiedere le generalità ai passeggeri? Può obbligare ad esibire i documenti? Può chiamare la polizia nel caso in cui il passeggero non voglia identificarsi? Insomma: cosa può fare il controllore quando trova qualcuno a bordo senza biglietto? In ultima istanza, può obbligare a scendere dall’autobus? Scopriamolo insieme. Controllore: è un pubblico ufficiale? Partiamo subito da un presupposto: il controllore degli autobus pubblici è un pubblico ufficiale a tutti gli effetti. Ciò significa che la sua qualifica gli consente di fare cose che altri soggetti, invece, non potrebbero fare. Il controllore è ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment