Condomino in conflitto di interessi con il condominio: che fare?

Pubblicato il: 15-06-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 9 views | FONTE ORIGINALE

0

Un condomino ha impugnato una delibera perché, a suo dire, non deve partecipare alle spese per il rifacimento della caldaia. Per la mediazione deve essere convocato? La Suprema Corte ha avuto modo di pronunciarsi in ordine alla validità o meno di delibere assembleari assunte con il voto determinante di un condomino in conflitto di interessi con il condominio nella questione oggetto di delibera. Ebbene, non essendo regolata in tema di condominio negli edifici l’ipotesi del potenziale conflitto di interessi tra il condominio ed i singoli partecipanti, la giurisprudenza ha ritenuto in astratto applicabile il divieto del diritto di voto al condomino in conflitto di interessi con il condominio [1]. Tuttavia, in presenza di una disciplina peculiare delle maggioranze assembleari, soprattutto ove è richiesta una maggioranza qualificata, non sembra corretto applicare il principio elaborato in tema di società di capitali e calcolare le quote dei partecipanti in potenziale conflitto di interessi ai fini del conteggio del quorum costitutivo e di escluderle, invece, dal computo del quorum deliberativo. Nel condominio degli edifici, infatti, tanto il quorum costitutivo, quanto quello deliberativo, è determinato con riferimento sia all’elemento personale (i condomini partecipanti all’assemblea), sia all’elemento reale (il valore di ciascun piano o porzione di piano rispetto ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment