Condominio e bollette per fornitura acqua: conguaglio e prescrizione

Pubblicato il: 12-01-2019 | Categoria : Attualità e Società, feed | 23 views | FONTE ORIGINALE

0

Abito in un condominio ove, oltre ai contatori individuali, si trova un contatore master di riparto. Mi è pervenuta una bolletta di euro 7.652,83 relativa, in parte, ad un conguaglio di mc. 2602 periodo dal 09.02.2006 al 11.03.2013 (data lettura). Dal suddetto calcolo sono stati detratti gli importi relativi a mc. 766 fatturati nelle precedenti bollette (2006-2012). La medesima bolletta comprende anche i consumi sino al 11.06.2018. La legge 27.12.2017 n. 205 mi consente la prescrizione di alcune annualità, sopratutto di quelle relative al conguaglio dei primi 6 anni? Preciso che non ho mai ricevuto bollette ne tanto meno solleciti di pagamento relativi ai suddetti consumi. Alla luce del quesito posto è opportuno esporre sinteticamente quanto segue: La prescrizione della fornitura dell’acqua Secondo una recente disposizione legislativa [1], la prescrizione del corrispettivo dovuto dall’utente consumatore per la fornitura dell’acqua è pari a due anni. Si tratta di una regola che però, sempre per la predetta legge, è applicabile soltanto a partire da un determinato momento. Infatti, secondo specifica disposizione, la prescrizione del corrispettivo dovuto sarà biennale, ma soltanto in relazione alle fatture emesse successivamente al 01 gennaio 2020 [2]. Pertanto, per le fatture emesse antecedentemente alla predetta data, bisogna fare riferimento alla prescrizione che era ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment