Come difendere la pensione e trasferirsi all’estero

Pubblicato il: 14-11-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 11 views | FONTE ORIGINALE

0

Trasferirsi a Panama o in Portogallo elimina le tasse dalla pensione. Poi la vita costa meno. E le agevolazioni sono tante. Da qualche anno è scattato un silenzioso ma imponente esodo oltre frontiera dei pensionati italiani che nel nostro Paese stenterebbero ad arrivare a fine mese in altri paesi (vuoi per un cambio favorevole o per costi differenti dall’Italia) sono in grado di permettersi una villetta con piscina. Ebbene, dopo il fenomeno dei cervelli in fuga ora anche quello dei pensionati in fuga? I pensionati sono un universo ampio ed eterogeneo. La linea di demarcazione più facile da tracciare riguarda l’entità degli assegni che ricevono. Secondo i dati elaborati su base Istat il 27% incassa mensilmente meno di 500 euro, circa il 42% sta tra i 500 e i 1.000 euro, il 27% tra i 1.000 e i 2.000 euro e il 4% supera i 3.000 euro. È questo il contesto dal quale è nato un caso che potremmo definire di “emigrazione previdenziale”. Ma non lo chiamerei “fenomeno”. Quello dei pensionati in fuga rappresenta una realtà consolidata da tempo. E con numeri che raddoppiano anno su anno. Leggi Come portare la pensione all’estero e vivere da ricchi? Di moda il Portogallo Dove vanno? Romania o Bulgaria sono ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment