Il Nokia Asha sta per tornare

Posted on : 23-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Nokia Asha

La Nokia sembra intenzionata a tornare sul mercato come marca di punta(visto che un tempo lo era), e sta cercando di farlo capire in tanti modi diversi. Uno di questi è stato rilasciare una versione aggiornata del vecchio Nokia 3310, un altro modo è stato quello d’annunciare e rilasciare diversi Smartphone con più caratteristiche interessanti. Ma ora sembra sia in piano di riportare in piedi la serie Asha.

Cosa sono i Nokia Asha

I nokia asha sono stati una serie di cellulari sia apprezzata che odiata allo stesso tempo. Inizialmente assegnati per alcuni mercati precisi, sono sbarcati anche in molti stati europee – Italia compresa.

I Nokia Asha sono dei prodotti particolari, visto che sono una via di mezzo fra uno Smartphone ed un cellulare classico. Possono avere, infatti, tutte le funzioni tipiche d’uno Smartphone, ma presentare anche una tastiera e l’assenza d’un Touchscreen.

Qui in Italia abbiamo visto svilupparsi tutta la serie, fino a quando fu interrotta intorno al 2014. Ogni Asha costava minimo 100 euro per i modelli base, praticamente nulla per un cellulare simile al giorno d’oggi.

La richiesta di Smartphone veri e propri e l’incessante concorrenza cinese ha distrutto l’Asha. La Nokia si trovava in difficoltà prima dell’acquisizione da parte della HMD, e il mercato non aiutava certo: tutti desideravano cellulari come il Samsung Galaxy S o puntavano a Smartphone estremamente contenuti nelle prestazioni da parte di marche ancora emergenti come Wiko.

Questo ha dato la decisione di lasciar perdere l’Asha, proprio perché non c’era mercato per cellulari che sono una via di mezzo fra due mondi della telefonia.

Nokia Asha, il ritorno

Ma i tempi sono cambiati. Perfino la Samsung ha rilasciato un cellulare con chiusura a conchiglia ultimo modello (Il W2018) che richiama parecchio i vecchi tempi.

C’è una sorta di voglia nel tornare indietro, con trend che hanno creato altre fette di mercato e piccole utenze con gusti ben precisi. Così, l’HMD ha preso la decisione di “resuscitare” l’Asha.

Si da il caso, infatti, che l’HMD sta cercando di registrare l’Asha come un marchio di sua proprietà. La cosa può essere fattibile, anche se in quel periodo la Nokia era sotto “comando” della Microsoft. Ciò richiederà un po’ di lavoro burocratico.

Ma chissà: questo può anche significare che è in piano di rilasciare un cellulare simile sul mercato, anche se non prestissimo.

L’account ID Huawei sarà trasferito il 23 febbraio ad Aspiegel, una societ Huawei | 3202041031 | 3202041032 | truffa o realtà?

Posted on : 22-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Huawei

Ci stanno scrivendo, in queste ore, numerosi utenti che ci chiedono dei chiarimenti su un SMS (o una mail da wiseoper@eumail.hicloud.com a seconda dei casi) che stanno ricevendo in queste ore da un numero di cellulare 3202041031 o 3202041032: si tratta di una truffa, di un virus o solo di un messaggio reale del colosso della telefonia?

Riteniamo lecita la richiesta pervenutaci visto che ogni giorno nel web ci sono dei tentativi di truffa e quindi è inevitabilmente che in molti si stanno chiedendo se si tratti di un virus, oppure di una semplice informazione da parte del produttore volta alla trasparenza totale nei confronti del proprio pubblico.

Ecco cosa dice il messaggio:

L’account ID Huawei sar trasferito il 23 febbraio ad Aspiegel, una societ Huawei con sede in Irlanda. Ulteriori informazioni all’indirizzo. E segue un [link]

Tranquilli, è Huawei

Ci sentiamo di tranquillizzare tutti, si tratta realmente di Huawei. Il link associato al messaggio, stando alle verifiche da noi effettuate prima di scrivere questo articolo, rimanda effettivamente ad una pagina “istituzionale” di Huawei, dove vengono fornite ulteriori informazioni su questa vicenda.

Per cui rassicuriamo tutti gli utenti, si tratta veramente di un messaggio informativo. In linea di massima, comunque, vi invitiamo sempre a stare attenti ai link contenuti negli SMS e nelle MAIL, la maggior parte delle volte sono dei virus o truffe.

La società cinese spiega, sul link allegato al messaggio, che:

A causa di cambiamenti organizzativi del gruppo delle società HUAWEI, tutti i HUAWEI Mobile Services, in precedenza noti come Servizi Cloud, verranno trasferiti da HUAWEI Technologies Deutschland GmbH ad Aspiegel Limited, unacontrollata HUAWEI con sede in Irlanda.

In cosa consiste questo cambiamento?

HUAWEI è impegnata nella costante ricerca di modi per migliorare l’esperienza dei suoi clienti. Per essere più efficiente e offrirvi il meglio dei servizi e dei contenuti, ad esempio incredibili nuovi giochi, applicazioni lifestyle, sfondi, musica e video, HUAWEI ha deciso di riorganizzare alcune delle proprie operazioni aziendali in Europa. La controllata interamente di proprietà HUAWEI denominata Aspiegel Limited, con sede nella Repubblica di Irlanda, si occuperà della gestione delle operazioni aziendali globali e dello sviluppo al di fuori della Cina continentale relativamente a tutti gli HUAWEI Consumer Mobile Services, inclusi HUAWEI ID, HUAWEI AppGallery, HUAWEI Mobile Cloud, Video e Temi.

Come risultato, i vostri account online HUAWEI Mobile Services, creati all’atto della registrazione per uno o più servizi mobili, saranno trasferiti ad Aspiegel Limited. Questo trasferimento riguarderà HUAWEI ID, Themes, HUAWEI Mobile Cloud e HiGame. Aspiegel sarà responsabile delle relazioni con voi, i nostri clienti, e incaricata della protezione dei vostri dati in qualità di parte contraente e responsabile del trattamento dei dati. Aspiegel assumerà da HUAWEI Technologies Deutschland GmbH tutte le responsabilità e tutti gli obblighi di legge della nostra relazione con voi.

Per maggiori info.

0689730965, di chi è questo numero?

Posted on : 19-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

call center

Stiamo avendo numerose segnalazioni da parte degli utenti circa questo numero di telefono 0689730965, appartenente (almeno in apparenza) al distretto di Roma.

E’ un call-center a chiamare

Chi è che mi chiama? Perchè ma il mio numero di cellulare (o fisso)? Cosa vuole? Cerchiamo di risponde a tutti questi questiti che certamente vi sarete posti.

La prima risposta, è semplice: è un call-center che cerca di vendervi qualcosa. Potrebbe chiamare per qualsiasi cosa (contratti telefonici, di luce, di gas, trading online, mutui etc) anche se di recente (GENNAIO 2018), stando a quanto da noi raccolto, offrono servizi di energia elettrica.

Secondo le segnalazioni pervenuteci dai nostri utenti, infatti, chiedono informazioni circa la bolletta della luce per vedere sapere codice cliente inventando una falsa scusa di bolletta errata.

Eccovi delle segnalazione prevenuteci:

Solita storia, a chiamare è una operatrice con accento dell’Est europa che mi informa che pago troppa luce e siccome adesso la produzione è in italia possono farmi pagare di meno.

Tentano di carpire dati per cambio gestore di corrente elettrica. Non ho mai pronunciato la parola “sì” neanche come sillaba di una parola più lunga.

Io vorrei capire come fanno e chi gli dà i nostri dati con tanto di nome e cognome.ho risposto che non sono interessato e insisteva tantissimo.attenzione.

Ecco solo ancune delle testimonianze. Uno dei nostri utenti ci chiede come mai abbiano tutte le nostre informazioni comprensive di nome e cognome.

E qui dobbiamo darvi una brutta notizia: a fornirglielo siete stati proprio voi(noi). Sicuramente avrete stipulato qualche tipo di contratto, nel corso degli anni, e non letto tutte le varie postille presenti. Alcune di esse, infatti, parlano di utilizzo dei propri dati personali per fini commerciali.

Lo stato con una legge sta cercando di arginare questo fenomeno, ne parliamo qui. Chissà se riusciranno ad arginare il problema, io credo di no.

Come posso bloccare questi numeri?

A tal proposito abbiamo già parlato varie volte di come bloccare le numerazioni telefoniche che ci chiamano di continuo. Ne parliamo approfonditamente in questo nostro articolo. 

Come far durare di più la batteria dello smartphone

Posted on : 19-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

batteria

Finora abbiamo sempre ricaricato lo smartphone nel modo sbagliato: ecco come far durare di più la batteria

Si sa che il vero tallone d’achille degli smarphone è la batteria. Spesso, in un uso normale (navigazione, sms, scrittura messaggi whatsapp, telefonate) non riesce a durare nemmeno 12 ore. Ma voi sapere come mantenere la batteria del vostro smartphone in buona salute? Probabilmente no, non lo sappiamo.

Probabilmente, involontariamente, ogni giorno contribuiamo alla lenta “morte” della batteria del nostro telefono con le tue abitudini di ricarica che abbiamo adottato. Avete provato varie tecniche giusto? La ricarica fino al 100%, la ricarica tutta la notte, farlo scaricare fino a spegnersi per poi ricaricarlo. Certamente una di queste opzioni che abbiamo citato è quella che adoperate voi, giusto?

Stando a quanto dichiarato da un’azienda produttrice che testano batterie e smartphone, Cadex, tutte queste pratiche che utilizziamo possono accorciare la vita della batteria.

Il modo migliore per ricaricare batteria

caricabatterie smartphone

Stando alla suddetta società, che ha rilasciato tutte le informazioni circa l’argomento sul suo sito ufficiale battery university, il modo migliore per aumentare la vita e la durata delle batterie a litio è quello di mettere in carica il telefono tutte le volte che ne abbiamo la possibilità, senza aspettare che arrivi al 10% – 15% di livello.

Le ricariche parziali non causano danni”, secondo Battery University.

Non far scaricare completamente il telefono prima di collegarlo

Battery University nel suo lungo articolo sostiene che le “scariche profonde” (intende quando il telefono arriva ad una esigua percentuale di batteria) consumano le batterie. Anche il colosso sud coreano della telefonia, Samsung, sembra appoggiare la linea del sito facendogli eco in un post sul suo blog ufficiale.

All’interno del sito, infatti, la nota casa produttrice, offre suggerimenti su come prolungare la durata della batteria del telefono e tra questi prende proprio spunto da quanto scritto dal sito specializzato di batterie.

Cercate di mantenere il livello di carica tra il 65% e il 75%

In definitiva, secondo quanto dice battery university, bisogna tenere sempre il telefono in un livello di carica che va tra il 65% e il 75%. Mi pare scontato e ovvio che è chiaramente impossibile tenere sempre la carica del telefono tra questi livelli, ma è bene sapere qual è la pratica migliore.

Consigliamo, se volete seguire i consigli del noto sito, il secondo miglior intervallo di carica (sempre da loro stabilito) che sarebbe compreso è tra il 45% e il 65%. Questo intervallo, molto probabilmente, è più “percorribile” e “realistico” per noi utenti.

Stando sempre a quanto leggiamo sul sito la ricarica fino al 100% partendo da qualsiasi percentuale di batteria è una cattiva idea. Questo perchè le batterie agli ioni di litio “non hanno bisogno di essere completamente caricate, né è auspicabile farlo. E’ meglio non caricare completamente, perché una tensione elevata sollecita la batteria” si legge nel post.

Secondo questo lungo articolo, quindi, arrivare al 100% non sarebbe una buona idea e, a questo punto, deduco anche che caricarlo durante la notte non sia una delle migliori strade percorribili (visto che durante la notte lo smartphone non lo abbiamo sott’occhio e quindi arriverà al 100%).

Voi cosa ne pensate di tutto ciò? Avete esperienze in merito a questa situazione? Diteci la vostra.

0287368756, di chi è questo numero?

Posted on : 17-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

call center

Stiamo avendo numerose segnalazioni da parte degli utenti circa questo numero di telefono 0287368756, appartenente (almeno in apparenza) al distretto di  Milano.

E’ un call-center a chiamare

Chi è che mi chiama? Cosa vuole? Perchè ma il mio numero di cellulare (o fisso)?

E’ un call-center che cerca di vendervi qualcosa. Potrebbe chiamare per qualsiasi cosa (contratti telefonici, di luce, di gas, trading online, mutui etc) anche se di recente (GENNAIO 2018) sembra trattare per lo più contratti con gli operatori telefonini (TIM, VODAFONE, WIND etc).

Eccovi alcuni messaggi pervenuti al nostro indirizzo e-mail:

Solo ieri, dallo stesso numero con prefisso di milano 02, ho ricevuto più di 10 telefonate…perchè si accaniscono cosi tanto a chiamare? Quando chiamano lo sanno che dall’altra parte il loro n.è stato bloccato. Non me la prendo con le Aziende, me la prendo con quelli che per due euro ci vanno a lavorare ma con lo stato o con gli enti preposti che non regolamentano tutto ciò con delle leggi.

Mi chiamano per propormi un offerta commerciale da parte di vodafone, ma io ho già vodafone. Segno che chiamano qualsiasi numero a loro disposizione.

Chiamano una volta al giorno e non si sente nessuno.

Insomma, da come avete potuto intuire dalle testimonianze è il “solito” call-center che cerca di proporvi qualche contratto di un qualche operatore telefonico. La domanda da farsi è come mai hanno il vostro numero?

E qui dobbiamo darvi una brutta notizia: a fornirglielo siete stati proprio voi(noi). Sicuramente avrete stipulato qualche tipo di contratto, nel corso degli anni, e non letto tutte le varie postille presenti. Alcune di esse, infatti, parlano di utilizzo dei propri dati personali per fini commerciali.

La compravendita dei nostri dati è un “mestiere” per alcune aziende, che vivono proprio di questo. Una volta che il nostro numero di telefono è entrato un mano a qualche azienda allora entriamo in una catena complessa di società che se si scambiano i nostri riferimenti.

Lo stato con una legge sta cercando di arginare questo fenomeno, ne parliamo qui. Chissà se riusciranno ad arginare il problema, io credo di no.

Come posso bloccare questi numeri?

A tal proposito abbiamo già parlato varie volte di come bloccare le numerazioni telefoniche che ci chiamano di continuo. Ne parliamo approfonditamente in questo nostro articolo. 

Cosa NON bisogna fare quando si cerca uno smartphone nuovo

Posted on : 16-01-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

smartphone android

Quando è arrivato il momento di comprare uno Smartphone nuovo, dobbiamo sapere bene ed essere preparati su tutto quello che vogliamo o che non vogliamo. A tal proposito abbiamo preparato una lista delle cose da NON fare quando dobbiamo comprare un cellulare nuovo!

Cosa non fare quando si acquista uno smartphone?

Comprare un cellulare senza sapere cosa desideriamo da lui

In poche parole, buttare 600 euro in un cellulare per poi rimanere delusi su qualcosa che magari volevamo più funzionale, come la fotocamera o la batteria è il caso più frequente che capita a tantissimi utenti. Ricordatevi sempre che prima di comprare uno Smartphone, dovete concentrarvi sulle loro singole funzioni.

Su cosa volete che brilli? Nella fotocamera? E allora cercate uno Smartphone che abbia di spicco quella funzione, come il Google Pixel. Per la batteria? Allora potete fare un pensierino (anche se non subito, visto il suo costo) sull’Huawei Mate 10 Pro.

Ignorare tutte le altre marche

E’ vero: la Samsung produce buoni cellulare, se non in alcuni casi particolari (tipo il phablet rilasciato che scoppiava). Ma non sempre bisogna per forza seguire sempre lo stesso marchio. Rimanere fissi ad una singola marca può costarci qualche delusione – sia al livello monetario che prestazionale.

Ad esempio, cellulari come OnePlus o Honor possono produrre le stesse caratteristiche dei cellulari più famosi a 100 o 200 euro di meno. Osservate bene le caratteristiche e i pareri in generale: alla fine non c’è che da rimanere soddisfatti!

Comprare il modello più costoso appena uscito

A volte è una questione d’urgenza, ma altre volte si può anche attendere un mese o due per vedere già il prezzo scendere. Quel che è importante però è impostarsi un budget: quanto possiamo spendere?

Se il vostro cellulare preferito costa 100 euro di più del vostro budget massimo, non sacrificatevi. Aspettate che scenda di prezzo. Per come è feroce il mercato degli Smartphone, un calo di prezzo improvviso non è al di fuori delle aspettative.

Gli smartphone con Android, soprattutto, perdono in un paio di mesi anche 100 euro dal prezzo iniziale di listino. Stessa cosa non si può dire della Apple, i suoi prodotti restano, anche a distanza di mesi, sempre con i prezzi d’uscita di listino.

Sempre l’ultimo modello, mai le vecchie versioni

Da una parte, è una cosa legittima da fare: le ultime versioni di qualsiasi serie assicura un sistema operativo aggiornato e più protetto. Ma non stiamo parlando d’ignorare invece modelli ancora molto validi.

Ad esempio il Samsung Galaxy S7 Edge è ancora uno Smartphone ottimo per le sue caratteristiche, e la Samsung ci da ancora un occhio di riguardo per i suoi (non troppo) vecchi cavalli da battaglia.

Facendo così risparmierete un sacco, ottenendo allo stesso tempo qualcosa che vi servirà a lungo e anche bene!