Cos’è la modalità Bulb delle fotocamere

Posted on : 15-08-2017 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

fotocamera bulb

Avete comprato una nuova fotocamera e mentre ne state esplorando le funzioni notate una particolare modalità “Bulb”? Non sembra cambiare molto dalle altre modalità. Come si usa davvero e che significati ha?

Cos’è la modalità Bulb

Prima di tutto un po’ di storia. Come alcuni di voi sarete a conoscenza, una foto viene presa tramite un particolare processo d’esposizione alla luce. O almeno, così funzionava molto tempo fa.

Il tempo d’esposizione è ancora molto importante al giorno d’oggi quando impieghiamo una foto, facendola apparire più luminosa, scura o mossa.

I fotografi di tanto tempo fa dovevano giudicare a sé il tempo meglio adatto per l’esposizione, così da scattare la foto perfetta. Un arte dimenticata, dove l’aiuto elettronico era particolarmente assente.

Parlando della modalità “Bulb”, questo si riferisce a macchine fotografiche molto antiche. Praticamente, quando si doveva scattare una foto, era necessario premere una piccola pompa che con un particolare meccanismo idraulico esponeva l’obiettivo della macchina fotografica.

Di questo punto, finché la pompa non viene rilasciata, la foto continua a svilupparsi. Ecco dunque il tempo d’esposizione a “Bulb”. Invece di usare un tempo deciso elettronicamente o da un timer, basta rilasciare la “pompetta” e la foto viene infine scattata così com’è.

Le fotocamere di oggi e la modalità bulb

La stessa cosa riguarda le fotocamere che al giorno d’oggi offrono quest’opzione. Se avete notato una particolare modalità “Bulb” sappiate che svolge la stessa funzione.

Quando premete il pulsante per scattare una foto, tenetelo premuto. Il tempo d’esposizione della foto verrà man mano aggiunto (e aggiornato sul vostro display in tempo reale se la fotocamera può farlo) finché non rilascerete il pulsante.

Questa simpatica funzione sarà man mano sempre più aggiunta ai vari cellulari, oltre che finire nelle fotocamere odierne e professionali. E’ una rivisita di tempi passati che può permetterci addirittura di scattare foto sempre migliori.

Un uso consigliatissimo è usare il Bulb mode su un Tripode, visto che richiede mano fermissime o ,appunto, un appoggio solido.

Accesso più sicuro con la verifica a due passaggi

Posted on : 15-08-2017 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

tpm crypto Trusted Platform Module

La password può sempre cadere in mani sbagliate. Un malintenzionato potrebbe così accedere indisturbato a tutte le nostre informazioni personali e farne quello che vuole. Per evitarlo, molti servizi consentono di rendere più sicuro l’accesso configurando la verifica a due passaggi.

Cos’è la verifica a due passaggi

In pratica si tratta di un sistema che, oltre alla password, chiede anche l’immissione di un codice che viene inviato attraverso un SMS o una telefonata al nostro numero di telefono impostato in fase di attivazione del sistema di sicurezza.

Attivando la verifica a due passaggi, anche se il malintenzionato fosse in possesso della nostra password, non potrebbe effettuare l’accesso perché gli servirebbe anche il codice.

Vediamo come configurare questo efficiente sistema di sicurezza con i servizi on-line più diffusi.

Verifica a due passaggi: Google

Per i servizi Google rechiamoci a questo link e clicchiamo Inizia. Scegliamo come desideriamo ricevere i codici: se attraverso un SMS o una chiamata e premiamo Prova.

Verrà inviato un codice tramite il servizio scelto e bisognerà immetterlo nella casella che si presenterà a video. Alla fine non vi resterà che fare attiva.

Su Facebook, la verifica a due passaggi

Su facebook è importante, per proteggere la vostra identità, avere la verifica a due passaggi. Andiamo in impostazioni e poi in protezione e accesso.

Facciamo click su usa l’autenticazione a due fattori

due fattori facebook

Accesso su Apple a due fattori

Accediamo al seguente indirizzo ed effettuiamo l’accesso col nostro ID Apple. Spostiamoci nella sezione sicurezza e clicchiamo sul link Inizia presente in corrispondenza di VERIFICA IN DUE PASSAGGI.

Non vi resta che seguire la procedura guidata per portare a termine l’attivazione. E’ anche possibile attivare la verifica a due passaggi da un dispositivo iOS (Iphone o iPad).

Basta andare in Impostazioni/iCloud e toccare il proprio ID Apple. Quindi andare in Password e Sicurezza e toccare Attivazione dell’autenticazione a due fattori.

Microsoft Outlook: come attivare autenticazione

Prima di tutto rechiamoci su andando su www.outlook.com ed inseriamo le nostre credenziali d’accesso. Successivamente facciamo click sull’avatar in alto a destra e selezioniamo Visualizza account.

Spostiamoci su Sicurezza e privacy e clicchiamo su Altre impostazioni di sicurezza. A questo punto facciamo click su verifica in due passaggi e poi su Avanti per avviare la procedura guidata per la configurazione della verifica a due passaggi.

iPhone usato, consigli prima dell’acquisto

Posted on : 14-08-2017 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

iphone 7

Avete in mente di comprare un iPhone usato? Se sì, tenete conto che si tratta d’un acquisto che può rivelarsi difficile e delicato. Ecco qualche consiglio che possiamo darvi per quanto riguarda quest’aspetto.

Consigli su acquisto iPhone usato

Cercate di controllare sempre attentamente il cellulare. Gli iPhone hanno un valore piuttosto alto, perciò l’acquisto che ne farete anche nel campo usato sarà sostanziale.

Se il venditore non fornisce più di 4-5 foto (frontale, fianco, retro, foto da acceso) chiedetegli se è possibile averle.

Queste foto aggiuntive possono farvi capire se il cellulare ha graffi indesiderati o danni di varia entità che il venditore ha dimenticato di mostrare.

Controllate anche che tipo di iPhone è. Non stiamo parlando della versione Plus o S, piuttosto da dove arriva. Dovete sapere, infatti, che questi Smartphone tendono ad essere diversi per regione, e come tale possono essere bloccati o non supportare affatto una SIM italiana.

Cellulari del genere bisogna modificarli con un Jailbreak o tramite altri modi.

Se vi trovate in zona, inoltre, può essere una buona idea chiedere al venditore se potete vedere il cellulare sul posto. Sentirlo in mano e capire se “gira” bene può essere la prova finale che state proprio aspettando. Fate caso che non tutti sono disponibili a questa scelta.

Concentratevi su più luoghi, non limitatevi mai ad un singolo sito come eBay o Kijiji. Internet è pieno di luoghi dove varie occasioni di compravendita sono sempre disponibili. Anche negozi individuali possono offrire spesso prezzi interessanti – ed inoltre sono attività commerciali.

Acquisto iPhone usato: affidabilità venditore

Controllate sempre l’affidabilità dell’utente e/o del sito. In Italia purtroppo c’è ben poco controllo sul fattore, perciò controllate sempre se il negozio “esiste” e se il sito web al quale è collegato è quello genuino.

Se potete, pagate sempre con metodi rimborsabili. Paypal, ad esempio, è certamente il primo fra i sistemi più sicuri, ma alcuni rivenditori lo escludono visto che può essere usato anche per vari acquisti mutabili poi in truffa.

Tuttavia, voi che siete i compratori dovete comunque tutelarvi. Se usate metodi come ricariche postepay o bonifici bancari non avrete mai più la possibilità di riavere i soldi indietro se il prodotto è difettoso e l’utente si rifiuta di comunicare con voi (o peggio ancora, non spedisce proprio l’iPhone).

Non c’è bisogno di correre. Il momento migliore per comprare un iPhone è certamente durante l’uscita del nuovo modello. In quel periodo, infatti, i modelli precedenti possono scendere di prezzo drasticamente.

Visto che l’Apple adora rilasciare modelli a tambur battente (quasi ogni anno) l’attesa non sarà poi così lunga.

Fifa 18: la data uscita della demo, del gioco e i prezzi

Posted on : 14-08-2017 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

FIFA 18

Il campionato di Serie A è prossimo a partire, manca poco meno di 1 settimana. Tutti gli appassionati di giochi sono in attesa di sapere qualcosa in più circa uno dei più famosi giochi di simulazione calcistica Fifa 18.

Fifa 18: data di uscita

Fifa 18 uscirà ufficialmente il 29 Settembre per le seguenti console e dispositivi:

  • PS3
  • PS4
  • Xbone One
  • Xbox 360
  • PC
  • Nintendo Switch

A quando la Demo di Fifa 18

Gli amanti del gioco di EA Sports non vogliono aspettare il 29 settembre e sono alla ricerca della DEMO per vedere in anteprima tutte le novità. Bisognerà pazientare ancora un pò ma ci siamo.

Inizialmente si pensava ad una “finestra” di lancio della demo tra l’8 ed il 19 Settembre, ma ora si sa con certezza che per giocare la demo bisognerà attendere Martedì 12 Settembre. Un mese circa amici lettori.

Alcune delle novità di Fifa 18

Nel corso di uno speciale evento dedicato proprio al gioco (s’è tenuto il 1° agosto a Chicago), EA SPORTS ha annunciato l’arrivo di nuove opzioni che andranno ad inserirsi all’interno del collaudato gameplay, migliorando ulteriormente l’esperienza complessiva.

I tifosi sugli spalti saranno più dettagliati e più reattivi rispetto ai precedenti capitoli.

Un video su twitter ci mostra qualcosa in più a riguardo:

Anche l’apprezzata Sfide Creazione Rosa ha subito alcune modifiche volte ad aumentare il livello di competizione per tutti gli appassionati, che potranno ottenere ricompense ancora più interessanti.

Quanto costerà FIFA 18?

Quanto costerà FIFA 18? I prezzi non cambiano a seconda della consolle (sarà distribuito su PlayStation 4, Xbox One, Nintendo Switch, PC, PlayStation 3 e Xbox 360), ma attraverso i preordini online.

La versione Standard (che poi sarà quella che acquisteranno tutti) costerà 69,99 euro e include il gioco completo, Cristiano Ronaldo in prestito per un massimo di cinque partite in FIFA Ultimate Team, cinque Pacchetti Oro Premium Maxi (uno a settimana per 5 settimane) e 8 divise FUT Special Edition FIFA 18.

Ci sarà poi una versione Ronaldo Edition che permetterà al costo di 89,99 euro un accesso anticipato di tre giorni a FIFA 18 (prenotandola sul sito EA Sports), Cristiano Ronaldo in prestito per 5 partite in FIFA 18 Ultimate Team, 8 divise FUT Special Edition e 20 Pacchetti Oro Premium Maxi (uno a settimana per 20 settimane) FIFA 18.

L’altra versione prevista da EA Sports sarà la Icon che costerà 99,99 euro e include l’accesso anticipato di tre giorni, Cristiano Ronaldo in prestito per 5 partite FUT, Ronaldo Nazário in prestito per 5 partite FUT, 40 Pacchetti Oro Premium Maxi (2 a settimana per 20 settimane), 20 Pacchetti Giocatori della Squadra della Settimana in Prestito (un giocatore in prestito per 3 partite alla settimana per 20 settimane) e 8 divise FUT Special Edition.

Telecronata in italiano

In tal senso EA ha confermato di essere al lavoro sulla registrazione della cronaca dei match per aumentare l’effetto televisivo della partita, con commenti più puntuali ed interventi più frequenti da bordo campo.

Anche per FIFA 18 è comunque lecito aspettarsi nuovamente il ritorno della coppia Pardo/Nava a tenerci compagnia nel corso delle partite.

Cos’è l’Antimalware Service Executable e a che serve

Posted on : 14-08-2017 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

microsoft

Da qualche tempo in Windows 10 avete notato qualche programma nuovo? Andando nella Gestione Attività (CTRL+Shift+ESC) avete notato un nuovo processo fra quelli disponibili, uno chiamato “Antimalware Service Executable”. E’ pericoloso?

Cos’è Antimalware Service Executable

Prima di tutto non preoccupatevi: non è un programma fasullo che si sta celando nel vostro sistema operativo. Non è pericoloso. Questo processo difatti fa parte della Suite “Windows Defender” che negli ultimi aggiornamenti ha contribuito a diventare sempre più potente, dividendo diversi componenti software come motori di scansione, analisi browser ect…e facendoli apparire come tale nella Gestione Attività.

Antimalware Service Executable è uno dei principali processi dedicati alla scansione di virus e malware in generale.

Come mai Antimalware Service Executable consuma tanto

Antimalware Service Executable

Tuttavia, nulla è perfetto. La Microsoft sta ancora imparando come gestire alla perfezione un servizio antivirale. Windows Defender può decidere d’avviare una scansione anche quando stiamo usando il PC, rallentando così molte delle operazioni che possiamo avviare.

In generale questo non è un suo comportamento normale, solitamente effettua una scansione quando il nostro PC viene lasciato inattivo (quindi senza essere toccato per un certo tempo), stato conosciuto come “Idle”.

Eventualmente la scansione viene comunque effettuata per ogni file che visualizziamo o apriamo, quindi se è un file molto pesante può richiedere del tempo.

Vorrei disabilitarlo, posso farlo?

Certo, anche se non del tutto. Windows Defender rimarrà in memoria ma non consumerà più nessuna risorsa, può funzionare in tandem insieme al vostro Antivirus (ne avete uno a portata di mano da installare, vero?)  grazie allo scanner Periodico.

Vi basterà aprire Windows Defender (cercatelo nel menù avvio se necessario) andare nella Protezione (l’icona con uno scudo) e disattivare la protezione in tempo reale.

Fate caso che se installate un qualsiasi antivirus, ma davvero un qualsiasi antivirus, Windows Defender si disattiverà da solo.

Come tale potete anche installare direttamente il nuovo programma e non preoccuparvi di Defender.

i.Blue PhotoPool: inserisci una piscina in casa tua!

Posted on : 03-03-2014 | By : spadini | In : Architettura, Shopping online, Tecnologia

0

Stai valutando l’acquisto di una piscina ma non sei ancora sicuro di come la vorresti e prima ti piacerebbe vedere l’effetto che fa nel giardino di casa tua? Da oggi puoi! Grazie alla nuova app di i.Blue Piscine che ti consente di progettare semplicemente la piscina dei tuoi sogni.

Si chiama i.Blue PhotoPool ed è scaricabile gratuitamente sia per iOS che per Android. Puoi istallarla sul tuo smartphone o sul tuo tablet e iniziare subito il tuo progetto.

Utilizzarla è veramente semplice e immediato e in poco tempo puoi fare tutte le prove che desideri per scegliere la tua piscina. Basta scattare una foto del posto in cui vuoi collocarla e il gioco ha inizio! Sfruttando il touchscreen, i.Blue PhotoPool consente di scegliere la prospettiva, le dimensioni e la forma della vasca interrata. Per concludere il lavoro e renderlo il più realistico possibile, l’app permette di modificare la luminosità e il contrasto dell’immagine creata. A questo punto non resta che salvare il progetto e condividerlo con chi vuoi o, se preferisci, inviarlo direttamente ad i.Blue per un preventivo senza impegno!

i.Blue PhotoPool: le funzionalità

L’app consente in modo semplice e intuitivo di creare il tuo progetto, dando vita alla piscina che desideri. Ecco le funzionalità che puoi sfruttare:

• Sovrapposizione dello sfondo reale con l’immagine della piscina.

• Scelta della prospettiva. Per rendere il progetto più reale è possibile ruotare la posizione della vasca a 360°.

• Scelta della forma tra 15 modelli diversi di piscine interrate.

• Possibilità di modificare le dimensioni e la posizione della vasca.

• Modificare luminosità e contrasto per rendere il fotomontaggio perfetto e far sembrare la vasca già nel tuo giardino!

• Salvare il progetto.

• Condividere il progetto: sia tramite mail sia direttamente con i.Blue, per richiedere un preventivo gratuito e senza impegno.

Scarica subito la nuova app i.Blue e divertiti a costruire la piscina dei tuoi sogni!