Servizi a contenuto TIM, attenzione a SportAddictEWarrio e PUREB

Posted on : 17-04-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Abbiamo ricevuto una richiesta di aiuto da parte di un nostro lettore sui “soliti” servizi a contenuto (detti anche servizi premium) che gli operatori telefonici ci addebitano con procedure piuttosto approssimative e sicuramente ai limiti della legge.

Abbonamento a SportAddictEWarrio

Ecco cosa ci scrive il nostro lettore su un abbonamento che si è ritrovato sulla sua scheda telefonica:

Salve ragazzi, grazie per quello che fate prima di tutto, aiutate molte persone a risolvere i problemi e questo non è da tutti. Avrei una domanda da porvi. Ieri sera, mentre utilizzavo il cellulare per vedere dei video, un SMS della TIM mi informa, dopo che avevo riposto il telefono e mi ero messo a letto, che il mio credito è esaurito. Mi è sembrato molto strano in quanto fino a ieri sera avevo 6 Euro.

Subito dopo mi arriva un altro SMS con scritto: “SportAddictWarrio: Abbonamento attivato a 5.08€ / settinfo&disattivazione sportaddictwarrior.mobi o 800442299. Il mittente dell’SMS è un numero di cellulare, 3399942277. A questo punto sono andato sul sito della TIM nella sezione MYTIM e ho scoperto che 5 Euro erano spariti proprio da un contenuto a pagamento.

Ecco cosa è uscito scritto sul sito della TIM:

  • Acquisto contenuti – PUREB*** – Addebito totale o parziale Servizio a Contenuto – 2 euro
  • Acquisto contenuti – PUREB*** – Addebito totale o parziale Servizio a Contenuto – 3 euro

Ci tengo a precisare che io non ho mai richiesto questo servizio in alcun modo e anche se l’avessi fatto sicuramente è stata una operazione da me non voluta, ai limiti della truffa insomma. Ho trovato, sempre guardando le Promozioni ed i Servizi associati alla mia SIM, che nel mio profilo è stato attivato un certo servizio a contenuto denominato PUREB*** che in alcun modo ho mai attivato (non so nemmeno di cosa si tratta). Posso avere dei chiarimenti? Grazie Anticipatamente.

Servizi a contenuto, attenzione ai click

Purtroppo ne abbiamo parlato più volte anche tra le pagine di questo portale. Gli operatori telefonici, ancora oggi, permettono a società terze di farci abbonare a questi servizi premium a contenuto (parliamo di servizi tipo loghi, suonerie, oroscopi, news etc) con fin troppa facilità. Basta un click su un banner pubblicitario “sbagliato” e ci ritroviamo abbonati a questi maledetti servizi premium.

Consigli utili su servizi a contenuto

La cosa importante adesso è capire come disattivare questi servizi a valore aggiunto, prima che ci svuotino del tutto il nostro credito telefonico.

Non tutti sanno che c’è una possibilità offerta per legge da parte di tutti gli operatori telefonici: oltre alla possibilità di disattivare il “singolo” servizio attivo sulla vostra linea, avete anche la facoltà di richiedere in qualunque momento il blocco selettivo dei servizi a valore aggiunto così da inibirne l’attivabilità e la fruizione sulla vostra utenza mobile, di ogni servizio premium o a contenuto.

Avete altresì la facoltà di chiedere in qualunque momento e con la stessa modalità, l’inibizione di specifiche categorie di servizi a valore aggiunto.

Con TIM potete mandare un SMS al 119 con questo contenuto:

  • Disattivazione servizi VAS -> per richiedere cancellazione
  • Reclamo servizi VAS non richiesti -> per avere rimborso.

Maggiori dettagli su operatori quali Vodafone, Wind eccovi un nostro articolo di approfondimento.

A disposizione come sempre per eventuali chiarimenti, scriveteci un commento.

Google traduttore, ecco alcuni trucchi per usarlo al meglio

Posted on : 15-04-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Certamente conoscerete Google Traduttore (Google Translate), il servizio gratuito di Google che traduce in maniera instantanea parole, frasi e pagine web tra l’italiano e più di 100 altre lingue di tutto il mondo. Bene, forse non conoscete alcuni dei trucchi che vi stiamo per indicare.

Trucchi per usare al meglio il traduttore google

Siete in vacanza all’estero e non comprendete bene la lingua del posto o più semplicemente avete bisogno di tradurre una scritta che non comprendete. Questo è certamente uno dei casi di utilizzo più comuni Google Translate. Lo sapete che potete usarlo anche Offline senza dover sprecare i vostri megabyte di traffico della Sim? Sì, avete letto bene, le traduzioni si possono fare anche senza stare connessi ad internet.

Ecco come usare Google Translate offline e tutta un’altra serie di trucchetti per usare il traduttore di Mountain View e avere delle traduzioni efficienti.

Usare Google Traduttore offline

Da poche settimane Google Translate è diventato disponibile anche offline in italiano. E rispetto al passato, Mountain View ha lavorato molto per migliorare le funzioni del proprio traduttore anche durante l’uso senza connessione.

Quelli più smanettoni staranno pensando: “ma io l’ho già usato offline, che novità è?“. Giusto, è vero. Ma prima Google Traduttore lavorava con delle frasi pre-impostate, non era in grado di tradurre frasi “strane” e/o complesse. Ora invece Google ha implementato l’intelligenza artificiale e il machine learning anche nella versione offline di Google Translate, e quindi è come se usaste la versione online. Certo, c’è bisogno di occupare circa 40 megabyte di memoria sullo smartphone, ma direi che è proprio qualcosa a cui non si può rinunciare!

Usare Google Traduttore per traduzioni istantanee di scritte e immagini

Questa la sapevate? Avete letto bene. Google è in grado di tradurre anche a partire dalle scritte presenti in una immagine. Immaginate di essere all’estero e di ritrovarvi in un ristorante con un menu alquanto incomprensibile.

Per evitare di ordinare chissà cosa 🙂 potreste fare la foto del menu e “darla in pasto” al servizio di Google. Per farlo vi basterà lanciare l’app Google ed inquadrare il testo con la fotocamera, quindi evidenziare la frase che vogliamo tradurre sottolineandola con il dito sullo schermo ed il gioco è fatto. Google in un momento vi tradurrà il testo presente sull’immagine e vi tirerà fuori dai problemi.

Potremo tradurre immagini da e verso l’inglese, da e verso Bulgaro, Catalano, ceco, Croato, danese, filippino, Finlandese, Indonesiano, Lituano, Norvegese (Bokmål), Olandese, Polacco, Rumeno, Slovacco, Svedese, Turco, ucraino, Ungherese, oltre a poter utilizzare la traduzione visiva dall’inglese a hindi e Tailandese. L’Italiano era già, invece, supportato da tempo.

Il traduttore di google è anche interprete

La traduzione vocale di Google è diventata famosa nei recenti mondiali di Russia 2018 grazie al giocatore Francese Griezmann. Un giornalista spagnolo, non conoscendo il francese, ha provato a fare una domanda al giocatore circa il suo futuro avvicinando il microfono al traduttore vocale del cellulare per formularla in francese, proprio servendosi dello strumento.

L’idea del giornalista ha fatto un pò il giro del mondo e molti utenti che non conoscevano tale funzionalità l’hanno iniziata ad apprezzare.

Ma come si usa? Semplicissimo, noi parliamo e il servizio traduce per noi. Quando l’interlocutore risponde nella sua lingua, Google Traduttore ascolta e traduce per noi. Fa tutto da solo 🙂

Google traduttore come vocabolario, fornisce sinonimi e contrari

Un piccolo trucco che forse non tutti sanno: Google Traduttore può essere utilizzato come dizionario dei sinonimi. E’ sufficiente ricercare una parola per vedere tra i risultati, oltre alla traduzione, anche una lista di sinonimi.

Conoscete altri trucchi e/o funzionalità poco conosciute? Segnalatecele, saremo lieti di aggiornare l’articolo con nuove ed interessanti novità.

Windows bloccato dopo gli aggiornamenti di Aprile 2019, ecco perchè

Posted on : 15-04-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Stiamo ricevendo parecchie segnalazioni da parti di utenti che si sono ritrovati col il PC Windows bloccato dopo aver eseguito gli aggiornamenti di Aprile 2019 del loro sistema operativo? Cosa succede? Perchè Windows è bloccato e non parte?

Iniziamo col dirvi subito che il problema è stato riscontrato per lo più sui sistemi operativi Windows 7, Windows 8 e Windows 8.1 e questo potrebbe essere dovuto ad un conflitto con l’antivirus Avast installato.

Quindi, se avete AVAST Antivirus installato sul vostro Windows il problema dovrebbe essere la mancata compatibilità tra gli aggiornamenti e Avast.

Aggiornamenti di aprile 2019 di Windows, conflitti con Avast

Avast, si legge sul sito ufficiale della casa produttrice del noto antivirus, ha ricevuto segnalazioni di un problema che riguarda i nostri clienti che eseguono Avast for Business, Avast CloudCare e AVG Business Edition su macchine Windows, in particolare quelle con sistemi operativi Windows 7.

La casa produttrice fa sapere che sono a lavoro nel cercare di capire cosa sia successo e perchè, in alcuni casi, viene bloccato addirittura l’avvio del sistema operativo.

La soluzione

La soluzione, qualora vi trovaste con il sistema bloccato dopo gli ultimi aggiornamenti, per il momento, è quella di riavviare in Modalità provvisoria, disabilitare il servizio antivirus e riavviare.

Vi rimandiamo al sito ufficiale Avast per seguire lo stato di avanzamento della problematica.

Il tuo account e stato violato! Pericolo di infezione dell’intero sistema operativo! | TRUFFA

Posted on : 15-04-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Nuova mail e nuovo messaggio del fantomatico hacker che dice di essere in possesso dei vostri dati e di avere in ostaggio il vostro computer.

La truffa del finto hacker: Ciao! Come avrai notato, ti ho inviato un’email dal tuo account

Ciao! Come avrai notato, ti ho inviato un’email dal tuo account. Ciò significa che ho pieno accesso al tuo account. Ti sto guardando da alcuni mesi. Il fatto è che sei stato infettato da malware attraverso un sito per adulti che hai visitato.

Se non hai familiarità con questo, ti spiegherò. Virus Trojan mi dà pieno accesso e controllo su un computer o altro dispositivo. Ciò significa che posso vedere tutto sullo schermo, accendere la videocamera e il microfono, ma non ne sai nulla.

Ho anche accesso a tutti i tuoi contatti e tutta la tua corrispondenza. Perché il tuo antivirus non ha rilevato il malware? Risposta: il mio malware utilizza il driver, aggiorno le sue firme ogni 4 ore in modo che Il tuo antivirus era silenzioso.

Ho fatto un video che mostra come ti accontenti nella metà sinistra dello schermo, e nella metà destra vedi il video che hai guardato. Con un clic del mouse, posso inviare questo video a tutte le tue e-mail e contatti sui social network. Posso anche postare l’accesso a tutta la corrispondenza e ai messaggi di posta elettronica che usi.

Se vuoi impedirlo, trasferisci l’importo di 203€ al mio indirizzo bitcoin (se non sai come fare, scrivi a Google: “Compra Bitcoin”). Il mio indirizzo bitcoin (BTC Wallet) è: 1Dj6ExXmKisBecnxSSRcNZip9Zq9nJLZsy.

Dopo aver ricevuto il pagamento, eliminerò il video e non mi sentirai mai più.
Ti do 48 ore per pagare. Non appena apri questa lettera, il timer funzionerà e riceverò una notifica. Presentare un reclamo da qualche parte non ha senso perché questa email non può essere tracciata come e il mio indirizzo bitcoin. Non commetto errori!

Se scopro di aver condiviso questo messaggio con qualcun altro, il video verrà immediatamente distribuito. Auguri!

E’ una truffa, non è nessun hacker

Precisiamo che si tratta di una truffa a tutti gli effetti, una che circola di tanto in tanto tra le caselle di posta elettronica e che fa spaventare gli utenti meno esperti (almeno a primo impatto, visto che poi hanno il problema, anche volendo, di non saper pagare). Secondo il nostro parere, comunque, la truffa fatta cosi non dovrebbe fare tantissime “vittime”, vi spiego il perché.

In italia procede molto a rilento l’informatizzazione in generale cosi come l’internet Banking, non tutti sanno fare bonifici online e acquisti. Spesso, ad esempio, per effettuare un acquisto online si chiede l’aiuto dell’amico o del parente “esperto”. Figuratevi se qualcuno riesce a fare un pagamento in BitCoin che per il 70% è materia sconosciuta.

Cestinate la mail e non preoccupatevi, nessuno è entrato nel vostro PC. Certo, ci sono dei virus che possono entrare nel PC e criptarvi tutti i vostri dati, ne abbiamo parlato tante volte. In quel caso, però, viene lasciato un file di testo sul PC con tutte le istruzioni da seguire per cercare di riavere indietro i vostri soldi.

Com sempre siamo a disposizione se volete chiederci e/o segnalare qualcosa.

No​n mi co​nоsce е pro​bаbilmentе​ si chiеdе​ pеrсhé hа​ ricеvuto​ que​sta​ е​-ma​il, giustо? | TRUFFA

Posted on : 15-04-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Circola un nuovo messaggio nei client di posta elettronica di milioni di italiani. Fa riferimento ad un fantomatico Hacker che si sarebbe impossessato del vostro PC.

La truffa: So​no solо quа​lcunо сhe​ hа hackera​tо​ i suoi dispo​sitivi qua​lсhе me​sе fа

Il messaggio truffa dice:

No​n mi co​nоsce е pro​bаbilmentе​ si chiеdе​ pеrсhé hа​ ricеvuto​ que​sta​ е​-ma​il, giustо?
So​no solо quа​lcunо сhe​ hа hackera​tо​ i suoi dispo​sitivi qua​lсhе me​sе fа. Le inviо​ quе​sta​ e-mаil dа​ un а​cсount сo​mprо​mеssо​.

Hо​ installato​ ma​lwa​rе sul sito​ wеb е​rоtico​ e​ pe​nso​ che lеi abbia visitatо​ questо​ sitо​ pе​r divеrtirsi (capisсe сosa intendo). Dura​nte la visiоnе​ de​l vide​o​, il suо​ brо​wsе​r di inte​rnе​t inizialmе​ntе ha funziоnаto cоme RDP (Re​mo​te Cоntrоl) co​n un ke​y​lоgge​r che mi ha​ pе​rmessо​ di a​ссеdеre​ аlla​ suа sсhеrma​ta​ а​lla suа wеbcа​m.

Poi il miо programmа​ sо​ftwа​rе​ hа​ ra​cco​ltо​ tutte le​ infоrmа​ziо​ni inclusi i suo​i сontаtti e​ filе. Hа​ inse​rito una​ passwo​rd sui siti wеb сhe visita​, е​ a​nсh’iо​ so​no in pоsse​ssо di que​sta passwo​rd. Ovvia​me​ntе puoi сa​mbiarla​ о fo​rse​ lo hа​i già fatto. Mа no​n impо​rta​ perché il mio​ mаlwа​rе​ si aggiо​rnа​ o​gni vo​ltа е​ non с’è nulla сhе lei po​ssа fа​rе аl rigua​rdo​.

Eссо​ qualchе a​ltrо dеtta​gliо​:

Ho​ crеаto​ un video​ со​n duе​ sсhermа​te​. La prima pа​rte​ mostrа​ il vide​o​ сhe​ hа guarda​to​ (ha​ un buо​n gustо, hа​hа​ ​​…), е​ lа​ seсonda​ parte​ mо​stra​ lа​ registrаzio​nе​ dеllа sua wе​bса​m. Può sса​nsio​nаre​ il suo сomputе​r о​ quаlsiasi а​ltro dispositivo​. (Tutti i suoi da​ti sо​nо già stati cаriсa​ti su un sе​rve​r re​mo​tо​.)

– Non pro​vi а​ сontаttаrmi
– I sе​rvizi di siсurеzza​ non а​iutаnо​ ne​mme​no: la​ fo​rmа​ttа​zio​nе di un disco​ rigidо o lа​ distruzione​ di un dispo​sitivo​ no​n so​nо utili pеrché i da​ti sonо​ già su un se​rvе​r rе​mоto​.

Le​ ga​ra​ntisco сhe nоn lе​ da​rò fа​stidio​ dо​pо il pa​ga​mе​ntо​ pе​rсhé nо​n è l’unicо dе​llа​ miа​ listа . Quе​stо è unа sorta​ di сo​dicе d’o​nore сhе​ a​bbia​mo.

Nоn siа​ аrrаbbiа​to​ со​n mе, ognuno​ hа​ il prоpriо​ lа​vо​ro. Ora passiаmo​ аll’a​ccordо​. 530 EURO so​nо​ un pre​zzо​ e​quо​ pеr il nоstro​ piсcо​lо​ se​grе​tо. Dе​vе​ pа​gа​re​ cо​n Bit​сo​in (se​ non sa сo​me fаrlо​ , pе​r fаvore​ insе​risса su Google​ “сo​mе​ а​сquista​re Bit​сo​in”).

(È impо​rta​nte distinguere lе​ letterе​ maiusсo​lе da​ quеllе​ minusсо​lе​. Co​piа​re e​ incоllarе il co​dicе, о​ utilizzarе Bitpаy​.сo​m per il pa​ga​mеnto​ con il соdicе QR.)

Eсcо​ а​lcune​ соsе mo​ltо​ importа​nti:

Ha​ 48 оrе​ di tе​mpо per e​ffe​ttua​re il pа​gamе​ntо. (Hо​ un pixe​l di Fa​ce​book in quеsta e-ma​il сhe viе​nе​ trа​сciatо dal mоmento in cui apre​ questa lеttе​ra​.)
Io​ a​mо​ Fа​сe​bо​o​k! (Quаlsiа​si cоsа utilizzata dаlle auto​rità può a​iutаrе anche​ no​i) .

Sе​ inaspe​ttata​mе​nte nо​n do​vеssi riсеvе​rei i Bit​со​ins, inviеrò la sua​ rе​gistra​ziоnе a tutti i suо​i cоntatti, inclusi i suоi pаrе​nti, со​lle​ghi e​ co​sì viа​.

E’ una truffa, non è nessun hacker

Logicamente si tratta di una truffa a tutti gli effetti, una che circola di tanto in tanto tra le caselle di posta elettronica e che fa spaventare gli utenti meno esperti (almeno a primo impatto, visto che poi hanno il problema, anche volendo, di non saper pagare). La modalità di truffa, infatti, a nostro parere, non dovrebbe far cadere nella trappola molte persone, e vi spiego perché.

In italia procede molto a rilento l’informatizzazione in generale cosi come l’internet Banking, non tutti sanno fare bonifici online e acquisti. Spesso, ad esempio, per effettuare un acquisto online si chiede l’aiuto dell’amico o del parente “esperto”. Figuratevi se qualcuno riesce a fare un pagamento in BitCoin che per il 70% è materia sconosciuta.

Cestinate la mail e non preoccupatevi, nessuno è entrato nel vostro PC. Certo, ci sono dei virus che possono entrare nel PC e criptarvi tutti i vostri dati, ne abbiamo parlato tante volte. In quel caso, però, viene lasciato un file di testo sul PC con tutte le istruzioni da seguire per cercare di riavere indietro i vostri soldi.

i.Blue PhotoPool: inserisci una piscina in casa tua!

Posted on : 03-03-2014 | By : spadini | In : Architettura, Shopping online, Tecnologia

0

Stai valutando l’acquisto di una piscina ma non sei ancora sicuro di come la vorresti e prima ti piacerebbe vedere l’effetto che fa nel giardino di casa tua? Da oggi puoi! Grazie alla nuova app di i.Blue Piscine che ti consente di progettare semplicemente la piscina dei tuoi sogni.

Si chiama i.Blue PhotoPool ed è scaricabile gratuitamente sia per iOS che per Android. Puoi istallarla sul tuo smartphone o sul tuo tablet e iniziare subito il tuo progetto.

Utilizzarla è veramente semplice e immediato e in poco tempo puoi fare tutte le prove che desideri per scegliere la tua piscina. Basta scattare una foto del posto in cui vuoi collocarla e il gioco ha inizio! Sfruttando il touchscreen, i.Blue PhotoPool consente di scegliere la prospettiva, le dimensioni e la forma della vasca interrata. Per concludere il lavoro e renderlo il più realistico possibile, l’app permette di modificare la luminosità e il contrasto dell’immagine creata. A questo punto non resta che salvare il progetto e condividerlo con chi vuoi o, se preferisci, inviarlo direttamente ad i.Blue per un preventivo senza impegno!

i.Blue PhotoPool: le funzionalità

L’app consente in modo semplice e intuitivo di creare il tuo progetto, dando vita alla piscina che desideri. Ecco le funzionalità che puoi sfruttare:

• Sovrapposizione dello sfondo reale con l’immagine della piscina.

• Scelta della prospettiva. Per rendere il progetto più reale è possibile ruotare la posizione della vasca a 360°.

• Scelta della forma tra 15 modelli diversi di piscine interrate.

• Possibilità di modificare le dimensioni e la posizione della vasca.

• Modificare luminosità e contrasto per rendere il fotomontaggio perfetto e far sembrare la vasca già nel tuo giardino!

• Salvare il progetto.

• Condividere il progetto: sia tramite mail sia direttamente con i.Blue, per richiedere un preventivo gratuito e senza impegno.

Scarica subito la nuova app i.Blue e divertiti a costruire la piscina dei tuoi sogni!