Il ciclista può sorpassare un’autovettura

Posted on : 23-05-2018 | By : admin | In : Attualità e Società, feed, Sport

0

Incidente stradale causato da una bicicletta per aver fatto un sorpasso avventato: chi risarcisce il danno?

A bordo della tua bicicletta ti senti libero. Quando poi ingrani la marcia e decidi di fare degli scatti, sono in pochi a starti dietro. Capita così spesso che, specie nel traffico cittadino, sia tu a superare le auto e non il contrario. Il fatto è che, molto spesso, questo tuo comportamento ti costringe a fare i conti con le imprecazioni dei conducenti i quali ti vedono sbucare all’improvviso – una volta a destra, un’altra a sinistra – e sono costretti a frenare. Come la penserebbe un vigile vedendoti guidare così? Potrebbe farti una multa? In particolare il ciclista può sorpassare un’autovettura? Ecco alcuni importanti chiarimenti di carattere legale.

Il ciclista deve rispettare il codice della strada. Anche se per le sue violazioni non sono possibili sottrazioni di punti dalla patente – proprio perché non è richiesta una patente per chi inforca i pedali – egli può essere passibile di multe. Non può quindi passare col semaforo rosso, deve fermarsi agli stop, non deve porre in atto manovre pericolose. Il ciclista può superare le auto a destra a condizione che ciò non costringa l’automobilista a sterzare sul lato opposto della carreggiata. Se invece supera a sinistra, è il ciclista a non dover oltrepassare la linea continua di mezzeria; né può farlo in curva, mettendo così a repentaglio non solo la propria vita ma anche quella di chi, vedendoselo sbucare davanti all’improvviso, potrebbe porre una manovra repentina molto rischiosa. Leggi anche Quando e come si può sorpassare una bicicletta.

Una recente ordinanza della Cassazione si è occupata di un problema che sta molto a cuore ai ciclisti. Può una bicicletta sorpassare un’auto? Tecnicamente (e muscolarmente) è molto difficile, ma giuridicamente è possibile. A patto però che la manovra non crei pericoli per il traffico. Perché se la bici, nel fare un sorpasso avventato, invade l’opposta corsia di marcia e un’altra auto, proveniente dal senso inverso, per scansarla fa un’incidente, il ciclista dovrà risarcire tutti i danni.

Attenzione poi a un particolare non da poco: per guidare le biciclette non ci vuole l’assicurazione obbligatoria. Per cui, se la colpa dell’incidente stradale è della bicicletta chi ti paga? Lo abbiamo già spiegato in una nostra guida (leggi Se faccio un incidente in bici chi mi risarcisce?): in buona sostanza, poiché non vi è una copertura assicurativa, a pagare tutti i danni sarà il ciclista con il proprio portafogli. Un danno non da poco se si considera che l’auto potrebbe andare distrutta nel momento in cui, per evitare il velocipede, viene costretta a una sterzata improvvisa andando magari a finire contro un muro o contro un’altra auto. Converrebbe forse che chi è solito praticare lo sport ciclistico si doti di una polizza che copra lui così come gli altri da eventuali infortuni e responsabilità stradali.

A stabilire la responsabilità personale del ciclista è il codice civile [2] laddove stabilisce che chi causa danni a cose o persone è tenuto a risarcire i danni procurati dalla propria condotta colpevole. Del debito ne risponde con tutto il suo patrimonio, quindi anche con la casa che potrebbe essere pignorata e messa all’asta. Il ciclista potrebbe salvarsi solo dimostrando di non aver colpa o di essere stato costretto a una manovra improvvisa per via di una buca o dell’illecito commesso da un’altra auto. Molto più difficile, invece, per lo sportivo dei pedali esonerarsi dalla responsabilità quando è lui stesso a sorpassare e ad aver così posto deliberatamente una condotta che può essere, in determinate occasioni, un rischio potenziale.

Nel caso di incidente stradale causato da un sorpasso azzardato della bicicletta, per aver superato un’auto e invaso l’opposta corsia di marcia, non vi è dubbio che la responsabilità sia del ciclista. Non si potrà quindi parlare di un concorso di colpa. Con la conseguenza che lo sportivo sarà costretto a indennizzare i danneggiati.