0697635255, chi chiama da questo numero?

Posted on : 20-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Stiamo avendo numerose segnalazioni circa un numero di telefono 0697635255, appartenente al distretto di Roma (almeno dal prefisso cosi sembra, anche se in molti casi sono numeri di telefono ‘virtuali’ e quindi potrebbero chiamare anche da altre località).

Cerchiamo di capire chi chiama da questo numero, cosa vuole e soprattutto se c’è da fidarsi.

E’ un call-center a chiamare dal 0697635255

Chi è che mi chiama dal 0697635255? Perché ha il mio numero fisso o di cellulare? Cosa vuole questo numero? Cerchiamo di risponde a tutti questi quesiti che certamente vi sarete posti. La prima risposta che vi possiamo dare è semplice e certa: è un call-center che chiama.

Cosa vuole?

Bella domanda 🙂 – La risposta è abbastanza semplice: vendervi qualcosa. Potrebbe chiamare per qualsiasi cosa (contratti telefonici, di luce, di gas, trading online, mutui, contratti con tv satellitare etc) anche se di recente (MARZO 2019), stando a quanto da noi raccolto, parlano di contratti di telefonia mobile (TIM) e, qualche nostro utente ci ha segnalato anche che parlano di Trading Online.

Come vi avevamo detto in precedenza trattandosi di un call-center lavorano con chi li paga e quindi in linea di massima potrebbero chiamare anche per altre cose.

Ecco alcune testimonianze pervenuteci riguardo la numerazione telefonica 0697635255:

Quarta chiamata nella giornata di oggi. Rispondo e una operatrice si presenta come TIM, chiedendomi quanto pago attualmente con un altro operatore telefonico. Dopo che dico gentilmente che la mia offerta attuale per me é buona e non ho intenzione di cambiare, chiedo se posso non essere richiamata ulteriormente. 

Un operatore si presenta come come TIM, chiedendomi quanto pago attualmente e se voglio cambiare operatore. Ciò mi ha reso molto molto perplesso perchè io HO GIA’ TIM!!!

Sono mesi che chiamano tutti i giorni, oggi mi sono deciso a rispondere per capire proprio chi siano, un tizio che parlava in dialetto meridionale si è spacciato per l’operatore di telefonia Tim e mi ha prospettato delle nuove offerte ecc.. l’ho mandato a quel paese anche in malo modo, non possono tartassare di telefonate una persona tutti i giorni.

Assurdo, ho ricevuto 10 chiamate in tre giorni, negli orari più scomodi. Conoscevano il mio nome. Tra le altre cose gli ho detto più volte di cancellarmi dalla loro banca dati ma non mi pensano proprio. Ma vorrei capire come facevano ad avere i miei dati, un pò mi spaventa questa cosa.

Come mai hanno il nostro numero?

Quelle scritte poc’anzi sono solo alcune delle testimonianze pervenute alla nostra redazione. Uno dei nostri lettori, giustamente, ci chiede come mai abbiano tutte le nostre informazioni comprensive di nome e cognome.

E purtroppo qui dobbiamo dirvi che è colpa “vostra” (nostra). A fornirglielo siete stati proprio voi(noi). Sicuramente avrete stipulato qualche tipo di contratto, nel corso degli anni, e non letto tutte le varie postille presenti. Alcune di esse, infatti, parlano di utilizzo dei propri dati personali per fini commerciali.

Lo stato con una legge sta cercando di arginare questo fenomeno, ne parliamo qui. Chissà se riusciranno ad arginare il problema, io credo di no.

Come posso bloccare questi numeri?

A tal proposito abbiamo già parlato varie volte di come bloccare le numerazioni telefoniche che ci chiamano di continuo. Ne parliamo approfonditamente in questo nostro articolo. 

Siamo qui, ovviamente, per qualsiasi dubbio o preoccupazione che abbiate e se volete segnalarci qualche altro numero di telefono che mi tempesta di telefonate!

WhatsApp Web, come funziona e come attivarlo da iPhone e Android

Posted on : 20-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Whatsapp, il noto client di messaggistica per smartphone più utilizzato e famoso al mondo, dal 21 gennaio 2015 ha lanciato anche WhatsApp Web, un servizio web che permette l’utilizzo dell’applicazione di messaggistica anche su PC e MAC attraverso un qualsiasi browser (Google Chrome, Mozilla FireFox, Safari, Edge di Microsoft, Opera).

Se anche a voi è capitato di sentir parlare di WhatsApp to Web ma non avete ben capito di cosa si trattasse allora siete nell’articolo giusto visto che nel corso di questa mini-guida cercheremo di analizzare al meglio le funzioni di questo sistema e vi mostreremo come scannerizzare il codice QR WhatsApp, potendo così utilizzare le normali funzionalità di messaggistica.

Come usare WhatsApp web su PC o MAC

Aprite questo indirizzo web https://web.whatsapp.com mediante il browser che avete installato sul vostro PC o MAC. Per browser, per chi non lo sapesse, intendiamo il programma di navigazione che usare per accedere ad internet (Chrome, Firefox, Opera, Safari, Edge). Vi verrà mostrato a video un QR CODE (un codice a barre).

La schermata è del tutto simile a questa:

Whatsapp web

A questo punto, per permettere il “matching” tra il vostro telefono e il PC (o MAC) c’è bisogno di aprire l’applicazione Whatsapp sul vostro smartphone e recarvi tramite il menu in una schermata precisa dal quale dovrete fare la scansione del codice a barre.

L’interfaccia web appena aperta sul browser del PC vi indicherà i passi da seguire per accedere a tale funzionalità, nello specifico sono:

  • Aprite Whatsapp sul telefono
  • Recatevi alla voce “Menu
  • Successivamente su “Impostazioni
  • Tra le varie impostazioni presenti dovrebbe esserci una voce chiamata “Whatsapp Web/Desktop” o similare (a seconda delle versioni).

Ovviamente questo percorso potrebbe cambiare in base al vostro sistema operativo. Nella maggior parte dei casi le specifiche per i 3 sistemi operativi più conosciuti al mondo sono:

  1. Su Android: nella schermata Chat > Menù > WhatsApp Web
  2. Su iPhone(iOS): vai su Impostazioni > WhatsApp Web/Desktop
  3. Su Windows Phone: vai su Menù > WhatsApp Web

Un esempio di schermata su iPhone:

Whatsapp web iphone

Una volta entrati in questa sezione dovreste vedere un pulsante che indica “Scannerizza il codice QR“. Facendo TAP su questo pulsante si attiverà la modalità di lettura del QR CODE e tutto ciò che dovrete fare è “INQUADRARE” il codice a barre che vedete a video sul PC con il telefono per acquisire il codice.

Se volete evitare di ripetere questi passaggi ogni volta che avete la necessità di utilizzare Whatsapp web dal PC, prima di inquadrare il codice QR con il telefonino, seleziona la voce “Resta connesso” che trovate in basso a sinistra. In questo modo il vostro browser si “ricorderà” del dispositivo la prossima volta che vi collegherete al sito web.whatsapp.

Come funziona Whatsapp Web sul PC

Una volta effettuato l’accesso al Web WhatsApp tramite la procedura sopra indicata vi ritroverete davanti tutte le vostre chat (di gruppo e dirette) sulla parte sinistra. Cliccando su una conversazione vedrete sulla destra tutto lo “storico” e potrete iniziare a messaggiare con chi volete direttamente dalla vostra postazione senza prendere il cellulare.

Siete riusciti a fare tutto quello che vi abbiamo spiegato? Siamo a disposizione se avete bisogno di ulteriore aiuto. Non esitate a scriverci usando la sezione in basso dei “commenti”. Noi ci siamo sempre.

Sblocca pdf: come sbloccare password al PDF

Posted on : 19-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Siete alla ricerca di un sistema sblocca pdf online? Avete la necessità di rimuovere la password presente in un file PDF? Cerchiamo di capire se ci sono dei tool gratuiti che possano fare al caso vostro.

Pdf unlocker, come sbloccare PDF

Precisazione da fare prima di illustrarvi i vari metodi: non tutte le password sono facilmente rimovibili da un file PDF. In genere il pdf ha due modalità di aggiunta password:

  • le owner password, che sono molto semplici da rimuovere
  • le user password che possono essere superate solo con la tecnica del brute forcing, ovvero tentando una combinazione quasi infinita di password.

Procedura per lo sblocco Pdf

Le soluzioni più semplici si trovano online e sono accessibili direttamente dal browser, senza che dobbiate installare applicazioni sul pc.

Uno dei servizi più conosciuti nel web che permette di sbloccare pdf si chiama Online2PDF. Questo sito consente di elaborare un numero massimo di 20 file per un peso complessivo di 100MB. Il suo funzionamento è molto semplice ed intuitivo. Basterà collegarsi alla home del sito, selezionare il PDF da trasferire tramite il pulsante Select files e fare click sul pulsante Convert.

Un altro servizio molto utile e che fa quello quello che cercate si chiama SmallPDF. Si tratta di un altro eccellente servizio online che consente di rimuovere password PDF. Questo portale, a differenza di quello segnalato in precedenza, non presenta limiti di peso per l’upload, anche se la sua limitazione è quella di poter “lavorare” con un file alla volta, niente selezione multipla di file quindi. Al termine dell’elaborazione, i file vengono eliminati dai server del sito nel giro di un’ora.

Il terzo servizio che vogliamo segnalarvi si chiama iLovePDF, che è efficace tanto quanto SmallPDF e Online2PDF e preserva anch’esso la privacy degli utenti cancellando i file che vengono caricati sui suoi server a poche ore dall’upload.

Siete a conoscenza di altri validi servizi che permettano lo sblocco PDF online in maniera gratuita e che ottengano il risultato sperato?

Segnalatecelo nella sezione relativa ai commenti, saremo lieti di aggiornare il nostro articolo con altri interessanti tool sblocca PDF.

WhatsApp Ban: l’utilizzo di queste app vi farà bannare su WhatsApp

Posted on : 19-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

WhatsApp sta cercando in tutti i modi di rendere la sua piattaforma più sicura per gli utenti e poiché è l’app di instant messaging più utilizzata al mondo con oltre 1,3 miliardi di utenti, la sicurezza è una priorità da non trascurare mai. 

Ban da Whatsapp attenzione

Di recente WhatsApp sembra abbia iniziato a bannare tutti quegli utenti che cercano di fare i “furbetti” e che usano applicazioni non consentite dalle linee guida del client di messaggistica per smartphone. 

A che app ci riferiamo?

Stando alle notizie che vi provengono dagli USA sarebbero stati bannati moltissimi utenti che utilizzano le seguenti applicazioni:

  • WhatsApp Plus
  • YOWhatsApp
  • BSE WhatsApp
  • GB WhatsApp
  • FMWhatsApp
  • YC WhatsApp
  • WhatsApp MA
  • WhatsApp Indigo
  • ZE WhatsApp

Alcune di queste magari non le avete mai sentite nominare visto che non sono nemmeno disponibili per l’italia, mentre altre si (come ad esempio Whatsapp Plus – un’applicazione modificata con più funzioni di personalizzazione come ad esempio aggiungere sfondi e temi per la chat o cambiare con facilità lo stile del proprio stato aumentandolo a 225 caratteri).

Ecco, bisogna stare alla larga da queste app altrimenti si rischia, anche in italia, di essere bannati dall’utilizzo di Whatsapp.

WhatsApp a tal proposito ha pubblicato recentemente un nuovo post nelle FAQ in cui afferma che alcuni dei 1,3 miliardi di utenti attivi potrebbe aver ricevuto un messaggio in-app con l’avviso che il proprio account è stato “temporaneamente bannato“.

Sul sito si legge:

Sospendiamo gli account che crediamo essere in violazione dei nostri Termini di Servizio.

Al momento, come detto, in Italia ancora non c’è il ban da Whatsapp o almeno non è cosi diffuso. Ma potrebbe arrivare a breve e senza preavviso.

Quindi, se ci tenete al vostro account limitatevi ad usalo in maniera consona alle linee guida del colosso americano per non avere problemi.

Sfondi animati: cosa sono e dove trovarli

Posted on : 19-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Siete alla ricerca di sfondi animati gratis da poter utilizzare sul vostro smartphone Android? Bene, siete nel posto giusto. Oggi vi aiuteremo a trovarli in maniera molto semplice ed intuitiva. Siete pronti? Partiamo!

Sfondi animati android, dove trovarli

Una delle personalizzazioni di Android che gli utenti apprezzano particolarmente è proprio quella relativa alla possibilità di applicare degli sfondi animati (detti anche live wallpaper) per far si che il proprio smartphone abbia un’estetica diversa e originale.

Dove possiamo trovarli?

Gli sfondi animati si possono trovare direttamente all’interno dello store delle applicazioni di Google (il Play Store) all’interno di una categoria specifica. Andiamo quindi nel menu “Categorie” che trovate nella home page e successivamente recatevi sulla voce chiamata “personalizzazione” (se state visitando lo store di Google dal cellulare).

A questo punto una volta che vi siete recati in questa particolare sezione del Google Play Store dovete installare un’app che vi permetta di raggiungere il vostro scopo. Tra le applicazioni più conosciute e famose e che consigliamo ci sono queste app.

Zedge

Quest’app vi permette di personalizzare molto la vostra versione di Android. Permette, infatti, di scegliere non solo da un vastissimo catalogo di sfondi ma anche di cercare altre tipologie di categorie che potrebbero interessarvi. Parliamo, ad esempio, di suonerie gratis, sfondi e giochi. Parliamo di un’applicazione molto conosciuta in tutto il mondo e per questo motivo “sicura”. Zedge ha al suo interno anche degli sfondi a “tema” come ad esempio sfondi natalizi animati sfondi cartoni animati.

Muzei Live Wallpaper

Muzei Live Wallpaper. Se per qualche motivo l’applicazione sopra citata non vi piace allora vi segnaliamo una validissima alternativa data da quest’app. Parliamo di un’app studiata per “rinfrescare” la schermata iniziale ogni giorno con famose opere d’arte.

Sfondi di Google

App ufficiale di Google chiamata Sfondi. Si tratta, come detto, dell’app realizzata da Google. Essa mette a disposizione tutti gli sfondi proposti da Google. Ci saranno anche gli sfondi animati dei Pixel. Gli sfondi sono raggruppati in categorie e potrete applicare quello che più vi aggrada in pochi tocchi.

HexShaders

HexShaders. Applicazione che da il meglio di se con i display AMOLED. Ha al suo interno moltissimi sfondi animati composti da piccoli oggetti di forma esagonale.

Conoscete altre applicazioni per Android molto valide e che funzionano bene? Segnalatecele nei commenti, saremo lieti di arricchire ancora di più l’argomento con altre app interessanti.

Telegram Web: cos’è e come funziona

Posted on : 19-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Oggi vi vogliamo parlare di Telegram Web, cioè la versione desktop della nota App di messaggistica Telegram da usare quando l’app su smartphone non funziona. Vediamo come si scarica, come si usa e qualche consiglio.

Telegram app web

Prima di parlarvi della versione web di Telegram vi facciamo un breve cenno, per chi non lo sapesse, di cos’è Telegram. Telegram è la migliore alternativa a WhatsApp per chattare e inviare file multimediali da smartphone e PC. Questi due servizi hanno tantissime cose in comune e molto spesso si “copiano” l’un l’altro per cercare di fare sempre più funzionalità agli utenti. Tra queste cose in comune c’è appunto la versione web.

Anche Telegram, quindi, ha la versione desktop chiamata Telegram Web, che si può usare sia attraverso i più comuni e usati browser (parliamo ad esempio di Chrome, Firefox e Safari) senza quindi scaricare ed installare roba sul proprio pc o mac.

Come funziona Telegram Web

Per iniziare ad usare il web Telegram dovete collegarsi tramite il browser a questo indirizzo web e accedervi inserendo il vostro numero di telefono quando richiesto. Ovviamente c’è bisogno di avere a portata di mano il vostro cellulare perchè l’applicazione per riconoscere che siete voi invierà un SMS con un codice al vostro numero di telefono.

La versione di Telegram Web è praticamente uguale a quella desktop. Sulla colonna di sinistra, infatti, avete a disposizione i gruppi, i bot, i canali e le conversazioni che avete già avviato e con le quali potete interagire semplicemente cliccandoci su;

Dall’altra parte, sulla colonna destra, avete a disposizione l’intera conversazione relativa al contatto, canale, gruppo, bot che avete aperto.

Telegram web ha ovviamente delle limitazioni, quali?

Tramite le impostazioni avete la possibilità di visionare le vostre informazioni di contatto come numero di telefono, username e potete anche modificare il vostro cognome o nome, lingua, password etc.

Alcune limitazioni di Telegram Web

La gestione dei canali e dei gruppi, in qualità di amministratore, è davvero ridotta ai minimi termini. Non è possibile gestire le informazioni del gruppo, aggiungere o rimuovere admin e tutte quelle caratteristiche specifiche.

Ma c’è sicuramente da spezzare una lancia a favore del prodotto. Riteniamo che non sia questo il motivo per il quale sia stata creata la versione web del prodotto. Di certo il vostro intento non è quello di utilizzarla per creare gruppi o canali che possono essere fatti “una tantum” da App.

Telegram Web: limitato ma comodo

È vero, Telegram Web sicuramente non avrà la gestione completa cosi come avviene nell’app ma è comunque da considerarsi un valido strumento per chi utilizza l’app in modo quotidiano e/o professionale, visto che nella maggior parte delle volte dobbiamo chattare.

Sicuramente Telegram Web rimarrà più comodo a chi lavora in ufficio o è più pratico con la scrittura da tastiera rispetto a quella dello smartphone.

0287178189, chi chiama da questo numero? Chi è?

Posted on : 18-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

Stiamo avendo numerose segnalazioni da parte dei nostri attenti utenti circa un numero di telefono, 0287178189, appartenente al distretto di Milano (cosi sembra, anche se in molti casi sono numeri di telefono ‘virtuali’ e quindi potrebbero chiamare anche da altre località). Cerchiamo di capire chi ci chiama, cosa vuole e se bisogna dargli retta.

E’ un call-center a chiamare dallo 0287178189

Chi è che mi chiama? Perché ma il mio numero di cellulare? Cosa vuole da me? Cerchiamo di rispondere a tutti questi quesiti che certamente vi sarete posti. La prima risposta che vi possiamo dare è semplice e certa: è un call-center che chiama.

Cosa vogliono?

Vendervi qualcosa. Trattandosi di un call-center potrebbe chiamare per qualsiasi cosa (contratti telefonici, di luce, di gas, trading online, mutui, contratti con tv satellitare etc) anche se di recente (MARZO 2019), stando a quanto da noi raccolto, cercano di farvi passare a Green Network, noto fornitore di Energia Elettrica.

Secondo le segnalazioni pervenuteci dai nostri utenti, infatti, cercano di proporvi offerte relative al mercato libero dell’Energia. 

Ecco alcuni riscontri dei nostri utenti:

Mi hanno chiamato da 0287178189. Propongono cambio tariffa elettrica da Enel a Green Network. Mentre rispondevo che non ero interessato hanno attaccato.

Richiedono cambio tariffa elettrica, parlando di mercato libero.

Green Network, ha i miei dati e mi propone cambio da Enel.

Assurdo, ho ricevuto 10 chiamate in tre giorni, negli orari più scomodi. Conoscevano il mio nome. Tra le altre cose gli ho detto più volte di cancellarmi dalla loro banca dati ma non mi pensano proprio. Ma vorrei capire come facevano ad avere i miei dati, un pò mi spaventa questa cosa.

Queste sono solo alcune delle testimonianze pervenute alla nostra redazione. Uno dei nostri lettori, giustamente, ci chiede come mai abbiano tutte le nostre informazioni comprensive di nome e cognome. E qui dobbiamo darvi una brutta notizia: a fornirglielo siete stati proprio voi(noi).

Sicuramente avrete stipulato qualche tipo di contratto, nel corso degli anni, e non letto tutte le varie postille presenti. Alcune di esse, infatti, parlano di utilizzo dei propri dati personali per fini commerciali.

Lo stato con una legge sta cercando di arginare questo fenomeno, ne parliamo qui. Chissà se riusciranno ad arginare il problema, io credo di no.

Come posso bloccare questi numeri?

A tal proposito abbiamo già parlato varie volte di come bloccare le numerazioni telefoniche che ci chiamano di continuo. Ne parliamo approfonditamente in questo nostro articolo. 

Suonerie Gratis, ecco come scaricarle e trovarle

Posted on : 18-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Le suonerie – cosi come gli smartphone, con il passare degli anni, si sono sempre di più evolute. Prima c’erano dei “semplici” squilli o musichette inserite all’interno dei dispositivi direttamente dai produttori, mentre oggi in molti usano delle canzoni famose come suoneria. Vediamo un pò dove trovare suonerie gratis per cellulari.

Come scaricare suonerie gratis

Nel web esistono molti servizi, portali ed app che permettono di scaricare brani in maniera completamente gratuita. Uno di questi portali è Zedge, parliamo di un sito che ha al suo interno circa 8 milioni di brani e suonerie scaricabili gratuitamente risultano essere il sito più potente e ricco in assoluto in materia.

Da zedge, come detto, potete scaricare gratis tutti i contenuti presenti sul sito. Si perchè questo sito oltre ad avere suonerie ha anche gli sfondi. Per scaricare collegatevi al sito (vi abbiamo inserito il link sopra) e procedete in questo modo.

Fate click su “Browse Now”, verrete reindirizzati al motore di ricerca presente sul sito. A questo punto selezionate sulla barra in alto ringtones.

suonerie gratisUna volta ottenuto il risultato che volete potete scaricare il brano per poi impostarlo come suoneria del vostro dispositivo.

Un altro sito ben fornito è MyTinyPhone. Anche in questo portale, cosi come Zedge, potrete trovare di tutto. Ovviamente c’è anche la possibilità di scaricare le suonerie gratis. C’è il solito tasto che permette di effettuare la ricerca e una volta ottenuti i risultati potete scaricare ciò che volete senza problemi.

Ultimo servizio che vi vogliamo segnalare è SoundCloud. Ebbene si, anche il noto servizio di musica in streaming SoundCloud può essere per questo scopo. Il sito ospita molti brani caricati dagli utenti e fra questi ci sono sia remix di canzoni famose che suonerie di vario genere.

Suonerie gratis per android

Oltre ai servizi sopra indicati c’è anche la possibilità di usare delle app che permettono di fare questo. E qui ci viene in aiuto sempre Zedge. Si perché oltre al sito esistono anche delle app del noto portale, sia per iOS che per Android. L’utilizzo è davvero semplice e non richiede nessuna registrazione.

Oltre a Zedge c’è anche un’altra app molto famosa che permette di scaricare suonerie gratis. Si chiama Audiko.

Segnaliamo, oltre a queste due app anche quella di SoundCloud.

Suonerie iphone gratis

Non c’è una vera e propria differenza, in questo caso, tra ios ed android. Le app che vi abbiamo segnalato nel paragrafo precedente esistono anche per il sistema operativo di Apple.

Conoscete altri siti o app famose che non abbiamo citato? Segnalatecele nei commenti, saremo lieti di arricchire quest’articolo con altre informazioni interessanti per i nostri utenti.

wetransfer, come funziona e come utilizzarlo [GUIDA]

Posted on : 16-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

WeTransfer, per chi non lo conoscesse ancora, è un comodissimo servizio che consente in maniera molto semplice ed allo stesso tempo intuitiva, lo scambio di file attraverso una “semplice” mail. Questo servizio, gratuito al 100%, è uno dei migliori attualmente in circolazione nel web e ha dalla sua innumerevoli vantaggi. Come detto in premessa prima di tutto è gratuito, consente di trasferire file fino a 2 GB.

Esiste anche la modalità denominata wetransfer plus di questo servizio, ma è a pagamento ed in questo articolo ci dedicheremo a parlare della versione gratuita.

wetransfer come funziona

Talvolta, vi sarà capitato, è necessario inviare file di grandi dimensioni, per esempio una serie di immagini o dei file video(sempre più diffusi), ma i limiti alle dimensioni degli allegati di molte caselle di posta elettronica lo impediscono.

Ed in questo può risultare molto utile questo servizio chiamato WeTransfer, disponibile anche in italiano, che consente di inviare file di grandi dimensioni. Non richiede registrazione ed è finanziato da alcune immagini pubblicitarie di sfondo.

In base al regolamento del sito, i dati caricati sullo spazio web offerto vengono cancellati automaticamente dopo 1 settimana dall’invio, un tempo che consente tranquillamente al destinatario di collegarsi e scaricare i file. Se i dati inviati contengono informazioni private è consigliabile crittografarli prima di inviarli.

Come inviare file con WeTransfer

Usare WeTransfer è facile. Vi basta infatti collegarsi al sito e accettare i termini per accedere subito alle sue funzionalità. La schermata successiva vi permetterà di scegliere uno o più file (premete su “Aggiungi file” – la selezione è multipla), fino ad un massimo di 2 GB.

Di seguito una schermata di We Transfer:

wetransfer

A questo punto dovrete solo inserire i campi che vedete a video e quindi l’eventuale destinatario o i destinatari (è possibile metterne fino a 3), il vostro indirizzo mail e, facoltativamente, un messaggio d’accompagnamento se volete spiegare di cosa tratta il file. Per condividere il file vi basterà attendere che i file siano caricati e poi premere su “Trasferisci”.

Una volta che il destinatario ha ricevuto e scaricato il file (o i files) che gli avete mandato riceverete una mail con la conferma di avvenuto download.

Come ricevere e scaricare file da WeTransfer

Se anziché inviare i file vi ritrovate ad essere i destinatari di un file inviato tramite wetransfer non dovete fare altro che cliccare sul link contenuto nella mail.

Ricordiamo che i file resteranno sui server di WeTransfer per 7 giorno, dopodiché saranno cancellati.

Quali tipi di file posso inviare?

Tramite il servizio messo a disposizione da WeTransfer potete inviare qualsiasi tipo di file che volete, non solo immagini e video quindi. Per comodità ricordate che potete unire più file in unico archivio zip, così non dovrete stare a caricarne uno per volta.

Tutto chiaro? Come sempre siamo a disposizione per eventuali domande e chiarimenti.

Come effettuare il Jailbreak (iOS 12.1.2)

Posted on : 16-03-2019 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

E’ ancora una buona pratica il Jailbreak? Per molti, sì. Permette d’introdurre programmi e funzioni al momento non disponibili in iOS, cosa che può anche essere per sempre: ci sono apps che l’Apple semplicemente non permette, per vari motivi, compresso quello della sicurezza. Vediamo quindi come possiamo ottenere il Jailbreak, partendo dalla versione di iOS 12.1.2!

Jailbreak iOS 12.1.2 – Come fare

Per prima cosa, considerate che questo Jailbreak è studiato per alcuni modelli di iPhone precisi. I modelli sul quale si può applicare sono:

  • iPhone SE
  • iPhone 6S / 6S Plus
  • iPhone 7 / 7 Plus
  • iPhone 8 / 8 Plus
  • iPhone X

Modelli più vecchi o troppo nuovi (XR o XS ad esempio) non sono al momento compatibili. I modelli più nuovi lo saranno però presto molto probabilmente.

Ricordatevi quindi che questo Jailbreak funziona al massimo fino a 12.1.2 – qualsiasi versione di iOS oltre questa non permetterà il funzionamento del Jailbreak.

Procedimenti per effettuare il Jailbreak

Aprite Safari e visitate il sito TweakBox. Entrate nelle apps disponibili e cercate il programma chiamato “unc0ver Jailbreak”. Una volta aperta la pagina, premete su installa e confermate ogni richiesta d’installazione. Una volta che il programma è stato inserito nella “home”, non apritelo!

Adesso dovete autorizzare il profilo del programma. Andate nelle impostazioni, quindi proseguite in Generali e Profili (o Gestione Profili e dispositivo, dipende dai dispositivi). Troverete fra le scelte una chiamata “Lebo international”. Premeteci sopra e poi passate per autorizzare il profilo.

Assicuratevi d’aver eliminato qualsiasi file d’aggiornamento presente nel vostro sistema. Potete fare ciò andando nelle impostazioni, quindi in generali e Spazio Libero (dispositivo). Se è presente un programma d’aggiornamento, eliminatelo.

Disattivate la connessione ad internet ed attivate la modalità Offline. Aprite unc0ver e premete sul pulsante “Jailbreak”. Il cellulare si riavvierà. Ripetete l’operazione almeno tre volte (a volte anche di più). Alla fine dell’operazione vi verrà notificato che il Jailbreak è completato. Cydia verrà automaticamente installato nel vostro sistema.

Ricordatevi che questo è un Jailbreak Semi-Unthethered. Ciò significa che quando spegnete il vostro iPhone si perderà tutto e va effettuato di nuovo il Jailbreak.