I 10 browser più usati al mondo | Classifica 2018

Posted on : 16-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

browser

I browser più usati al mondo 2018

Secondo una ricerca effettuata dal sito NetMarketShare Google Chrome sarebbe il browser più utilizzato sui PC da parte degli utenti. Sul podio, anche se a distanza di sicurezza per Google, ci sono il browser di Microsoft Internet Explorer e FireFox. Questo per quanto riguarda la classifica su dispositivi Desktop e Portatili (notebook).

Il browser presente su Windows 10, sempre di proprietà di Microsoft, Edge, ottiene un “misero” 4.19% (segno che pur essendo pre-installato su Windows 10 gli utenti preferiscono comunque altri browser).

Edge, infatti, si pazza al quarto posto subito dopo FireFox. Da segnalare Firefox in caduta libera, qualche anno fa era in vetta a tutte le classifiche. Soltanto al quinto posto il browser di Apple, Safari.

Per quanto riguarda la classifica dei browser sui dispositivi mobili (smartphone per lo più) il leader è comunque Chrome grazie anche alla capillare diffusione di Android. Il browser della Apple, Safari, nel caso dei dispositivi mobili è al 2° posto, grazie alla diffusione di Iphone ed iPAD.

I browser più usati: desktop e portatili

Eccovi la speciale classifica fornita dal sito NetMarketShare che riguarda i browser più usati al mondo su computer desktop e portatili.

Chrome 61.20
Internet Explorer 12.14
FireFox 11.27
Edge 4.19
Safari 3.76
Sogou Explorer 1.65
QQ 1.52
Opera 1.52
UC Browser 0.72
Yandex 0.63

I browser più usati: cellulari

Eccovi la speciale classifica fornita dal sito NetMarketShare che riguarda i browser più usati al mondo sui dispositivi mobili.

Chrome 62.88
Safari 27.04
UC Browser 2.61
Opera Mini 2.37
Android Browser 1.62
QQ 1.18
FireFox 0.85
Baidu 0.80
Opera 0.63
Edge 0.13

WhatsApp, meno notifiche per tutti

Posted on : 16-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

whatsapp

Nuova funzione in arrivo per WhatsApp, meno notifiche per tutti. Ecco di cosa si tratta

Stanchi di ricevere numerose e fastidiose notifiche da parte del client di messaggistica per smartphone Whatsapp? Ecco delle novità che stanno per arrivare grazie ad un aggiornamento da parte di Whatsapp.

Meno notifiche su Whatsapp

Per tutti quelli che sono bombardati di messaggi (in particolar modo quelli delle chat di gruppo) ecco la nuova funzione che permetterà di snellire la pratica e renderci la vita un tantino più leggera. Come al solito, a fornire qualche dettaglio sulla prossima versione che vedremo sui nostri smartphone, è stato l’account twitter dei beta tester di whatsapp, WABetaInfo.

Stando a ciò che rilevano i beta tester, infatti, su WhatsApp arriverà un “pulsante” che darà la possibilità all’utente, in un sol colpo, di silenziare l’audio delle notifiche o segnare i messaggi come già letti direttamente dalla sezione notifiche dell’applicazione, senza dover accedere necessariamente all’app.

whatsapp meno notifiche

In pratica accanto al classico bottone “rispondi” sarà presente anche un tasto che permetterebbe di segnare come già letti i messaggi appena arrivati. 

Certamente si tratta di una funzione molto utile per tutti, soprattutto se siete membri di molti gruppi e ogni giorno ricevete una marea di messaggi, talvolta anche fastidiosi.

Che ne pensate?

Vodafone Happy Summer 30 Giga, la promo Vodafone

Posted on : 16-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

vodafone

Estate è sinonimo, oltre che di vacanze, di mare e altri svaghi, anche di offerte da parte degli operatori mobili. Ed ecco arrivarne una per i clienti Vodafone. Il “vostro” operatore ha deciso di lanciare la promozione estiva Happy Summer.

Vodafone Happy Summer 30 Giga

La nuova promo si chiama Vodafone Happy Summer 30 Giga ed offre ben 30 Giga di traffico dati mensile in 4G. Happy 30 GB è stata lanciata nell’ambito dell’iniziativa Happy Friday, ma da sabato 14 al 31 Luglio 2018 sarà attivabile con il nome di Happy Summer.

Per l’esattezza, 30 Giga in 4G a fronte del pagamento di 5 euro al mese per una durata complessiva di 12 mesi, scaduti i quali si disattiva automaticamente.

Ma come approfittarne? Vediamo i requisiti che bisogna avere per accedere alla promo.

Bisogna prima di tutto essere clienti Vodafone (non c’è differenza se siete clienti ricaricabili o in abbonamento) e bisogna anche essere già iscritti al programma fedeltà Vodafone Happy.

La promo prevede 3 versioni in base alla tipologia di cliente:

  • Clienti con Bundle attivo
  • Clienti che non hanno un bundle attivo
  • Clienti in abbonamento

I clienti ricaricabili che hanno un bundle attivo avranno 30 Giga gratis in più per il primo mese. Al termine del periodo gratuito, la promo si rinnoverà a 5 euro al meseHappy 30 Giga ha una durata complessiva di 12 mesi alla fine dei quali si disattiverà automaticamente.

Come attivarla

La promozione comprende il primo mese gratuito e che è disattivabile in qualsiasi momento tramite il sito vodafone.it, l’app My Vodafone o chiamando il 42071. Volendo potete anche sfruttare “solo” il primo mese ed usufruire del 30 GB gratuiti e poi fare disdetta senza sostenere alcun successivo esborso.

Twitter, follower persi? Ecco il motivo

Posted on : 13-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

twitter

Twitter rimuove account sospetti

Twitter ha iniziato una campagna di rimozione di tutti gli account “sospetti” presenti sulla propria piattaforma. E avverte: nelle prossime settimane i piu’ popolari sulla piattaforma potrebbero sperimentare un ”significativo calo” dei follower.

Su parecchi account molto famosi già si stanno notando dei cambiamenti. Ad esempio, l’ex presidente degli USA Obama ne ha persi 400.000 dei suoi 104 milioni.

La decisione di Twitter

Twitter già in passato aveva deciso di “congelare” alcuni account bloccandone le attività (questi account bloccati non potevano più retwittare i tweet di altri utenti) ma finora continuavano a essere mostrati nel conteggio dei follower degli account che seguivano.

Da qualche giorno, invece, in quel di Twitter hanno deciso di ‘ripulire’ la piattaforma dallo spam, dai troll e da altre pratiche dubbie. Se il vostro numero di followers sta scendendo vistosamente non pensate di aver commesso qualche errore o qualcosa che ha portato all’abbandono massivo degli utenti dal vostro profilo. E’ una questione tecnica di twitter, voi non c’entrate nulla con tutto ciò.

Secondo una stima del noto New York Times in quest’operazione, in totale, il numero complessivo di follower di ciascun account potrebbe calare del 6%.

Ecco cosa hanno dichiarato i vertici di Twitter a tal proposito:

‘Molti vedranno i loro follower calare di quattro unita’ o meno. Quelli che hanno il maggior numero di follower sperimenteranno una perdita piu’ significativa. Sappiamo che per qualcuno sara’ difficile, ma l’accuratezza e la trasparenza rendono Twitter un servizio piu’ affidabile’.

Account bloccati Twitter, le star subiranno un calo

Quelli che riceveranno un calo vistoso di followers saranno indubbiamente i personaggi famosi. Se per un utente “normale” il calo dovrebbe essere di circa 4/10 followers per le star il cambiamento sarà vistoso.

Dopo quello di Obama, un altro esempio molto lampante di perdita di Followers, arriva dall’account dell’attuale presidente degli Stati Uniti D’america, Trump. Donald Trump tra ieri e oggi ha perso circa 100mila followers.

Il tentativo di Twitter è chiaro

L’intendo di Twitter è abbastanza chiaro: si sta cercando di contrastare la pratica diffusa di acquistare blocchi di follower finti, che porta a una delegittimazione dell’influenza sul social network ottenuta dagli account con follower veri.

Come conseguenza di tale operazione, il prezzo delle azioni in Borsa di Twitter è immediatamente sceso di oltre l’8% poiché gli investitori temono che l’epurazione potrebbe danneggiare le metriche di crescita della piattaforma.

Che ne pensate di tutto ciò?

iOS in crash con la parola Taiwan. Ecco il motivo

Posted on : 13-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

apple

C’era un bug in iOS abbastanza strano, precisamente nella versione del sistema operativo iOS 11.3. Nel momento in cui si scriveva parola “Taiwan” il sistema operativo apple andava letteralmente in crash inceppando l’intero dispositivo.

Al momento il tutto è stato risolto dalla Apple grazie al rilascio del nuovo aggiornamento di iOS 11.4.1, ma c’è curiosità sul motivo per il quale accadeva tutto ciò, cerchiamo di capirne di più circa questo strano bug.

Crash di iOS con la parola Taiwan

Siete curiosi di scoprire il motivo del crash? Sembrerebbe che la situazione sia da ricondurre alle richieste da parte del governo cinese, alle quale l’azienda di Cupertino ha dovuto piegarsi introducendo però, involontariamente, questo bug.

Di che richieste parliamo nello specifico?

Il caso nasce dal mancato riconoscimento dell’isola da parte del governo della Repubblica Popolare, che da tempo ne rivendica la sovranità non riconoscendone l’indipendenza. Per tale motivazione i device mobili (nello specifico gli iPhone e gli iPad) nei paesi della Cina Popolare hanno ricevuto il divieto ad utilizzare la parola.

La Apple, quindi, per adeguarsi a tale legge ha rimosso l’emoji della bandiera di Taiwan per chi utilizza il dispositivo importato con regione “Cina”, ma qualcosa sarà andato storto visto che poi il bug è capitato agli utenti di tutto il mondo e non solo ai cinesi.

Non appena gli utenti digitavano Taiwan all’interno di uno dei servizi quali ad esempio iMessage, WhatsApp, Telegram, Facebook Messenger, iOS 11 andava in crash completo rendendo inutilizzabile il dispositivo.

Il bug provoca degli arresti anomali anche quando si tenta di visualizzare l‘emoji della bandiera di Taiwan su alcuni iPhone e iPad. Tale problema non era presente in Cina, dove tale emoji era del tutto assente.

Il codice, però, funzionava perfettamente sugli iPhone cinesi, mentre provocava dei problemi sui dispositivi impostati su altre regioni.

A lanciare l’allarme sul bug e a chiedere ad Apple la correzione è stato Patrick Wardle, ex hacker della National Security Agency, il quale si occupa proprio della sicurezza in iOS e macOS per la Digital Security.

Che ne pensate di questa “sottomissione” della Apple? Il caso certamente farà discutere.

Convert2MP3 chiuso in Danimarca, il motivo

Posted on : 13-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

download music

Sentenza storica avvenuta in Danimarca qualche giorno fa. Il tribunale, infatti, ha riconosciuto illegale il servizio Convert2MP3. Cerchiamo di capire le motivazioni e qualche informazione in più circa il servizio offerto da questo sito web.

Cos’è Convert2MP3

Per tutti quelli che non conoscono ancora questo sito web, Convert2MP3, è un sito internet che consente di trasformare qualsiasi video di piattaforme di streaming(tra cui ad esempio il famosissimo YouTube) in file in formato MP3 (tracce audio per intenderci).

Anche se lo scopo principale di questo sito è solo quello di estrarre audio dai video viene logicamente utilizzato da tutti per un altro fine, quello della pirateria musicale.

Il sito, infatti, per lo più, viene utilizzato dagli utenti per prelevare la traccia audio dai video su YouTube e altre piattaforme simili.

La decisione del tribunale Danese

In Danimarca, quindi, il tribunale ha riconosciuto l’illegalità del portale e ne ha ordinato la sospensione ed il conseguente oscuramento solo per questa nazione. Blocco che potrebbe essere facilmente superato dagli utenti danesi tramite l’utilizzo di un DNS.

Detto questo, però, si tratta di una sentenza che può definirsi “storica” visto che fino ad oggi non c’erano mai state sentenze contro servizi di stream-ripping.

La denuncia verso il portale è stata fatta dalla società per la protezione dei diritti d’autore sul Web Rights Alliance. Questa ha chiaramente agito per conto delle realtà locali interessate.

Il futuro di Convert2MP3

Potrebbero esserci ripercussioni (anche su altre nazioni) tali da portare questo portale alla definitiva chiusura in tutto il mondo?

Il dubbio sorge, anche perché, probabilmente adesso, anche altre società che si occupano di difendere i diritti d’autore potrebbero, a seguito della sentenza, cercare di rivalersi verso il portale e chiederne la definitiva chiusura.

Che ne pensate?

Android: pronta maxi multa a Google, ecco perchè

Posted on : 12-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Google

Abuso di posizione dominante su Android. Sarebbe questa l’accusa verso Google mossa dall’UE. Il colosso americano, come detto, sarebbe nuovamente colpevole di condotta scorretta. A parlare di questa nuova possibile sanzione da parte dell’Unione Europea è l’autorevole The Wall Street Journal.

Il notissimo quotidiano internazionale pubblicato a New York negli Stati Uniti, parla addirittura di una multa multimiliardaria pronta per il gigante di Mountain View a seguito dell’indagine riguardo alle restrizioni poste ai suoi partner per poter usare il suo sistema operativo mobile Android.

Sempre secondo la fonte la multa potrebbe superare i 2,4 miliardi di euro inflitta dall’Ue a Google lo scorso anno.

Abuso di posizione dominante su Android

L’abuso di posizione dominante fa riferimento, come detto, al sistema operativo mobile di Google, Android. L’azienda è accusata di sfruttare Android per diffondere i propri servizi a scapito di quelli della concorrenza.

Andando ancor più nello specifico, secondo la fonte del wall street Journal, Google avrebbe “usato le maniere forti” con i produttori di cellulari, affinché installassero Google Search e il browser di internet Chrome all’interno dei propri device, vincolandoli al suo popolare negozio per app Play e, talvolta, pagandoli per installare Google in esclusiva.

Google non è nuova a multe

Già nel 2017 Google ha preso una bella batosta economica. In quel caso la motivazione era quella di ver avvantaggiato il proprio servizio di comparazione prezzi (Google Shopping) rispetto a piattaforme analoghe offerte dalla concorrenza.

Allora la Commissione Europea optò per una sanzione pari a 2,42 miliardi di euro.

Staremo a vedere cosa succederà adesso, la decisione dovrebbe essere presa il 17 luglio 2018.

Vi terremo aggiornati, come sempre.

Iliad, pubblicità ingannevole? Iliad contrattacca

Posted on : 12-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia, Telefonia

0

iliad operatore telefonia

Iliad, società francese, proprietaria dell’operatore Free Mobile, che da poco ha lanciato un nuovo gestore di telefonia anche in Italia è stata accusata di pubblicità ingannevole da altri operatori mobile italiani (Tim e Vodafone).

lliad in italia

Il nuovo operatore di telefonia mobile Iliad ha fatto il suo ingresso in italia a partire da fine maggio 2018 e da quel momento si sono susseguite una serie di campagne promozionali per cercare di guadagnare quanti più clienti possibili. Oltre alla conveniente offerta di inaugurazione proposta dall’azienda, Iliad ha realizzato anche uno spot creando una sorta di “vero/falso” in cui sostiene la propria trasparenza rispetto al resto del mercato delle comunicazioni.

E proprio a proposito di questo spot è nata la polemica con Tim e Vodafone che accusano l’operatore. E AIP (Istituto dell’Autodisciplina Pubblicitaria), a seguito dell’esporto, ha deciso di ordinare ad Iliad di interrompere la sua compagna pubblicitaria in quanto commercialmente ingannevole.

L’accusa è verso lo slogan della campagna pubblicitaria di Iliad, che dice cosi:

Scegli la verità, scegli Iliad –  #RivoluzioneIliad – 30 giga in 4G+, minuti e SMS illimitati, a 5 euro e 99 al mese. Per sempre. E per davvero.

Il Giurì, analizzando l’esposto, ha dichiarato

in riferimento alla comunicazione di Iliad contestata da Telecom e da Vodafone che essa è in contrasto con l’art. 2 CA nella parte in cui promette una copertura in 4G plus e sia in ulteriore contrasto con la stessa norma nella parte in cui omette di indicare chiaramente i costi di attivazione ed i limiti in caso di uso delle reti europee ed in questi limiti ne ordina la cessazione.

Iliad, slogan forviante secondo il Giurì

In parole povere, lo slogan pubblicitario di Iliad risulterebbe fuorviante per l’utente finale per quanto riguarda l’effettiva disponibilità della rete 4G+, i costi di attivazione e l’utilizzo della linea all’estero.

Eccovi, invece, la pronta risposta della società nella persona di Benedetto Levi, amministratore di Iliad italia:

Rispetto a quanto emerso in seguito al procedimento avviato da alcuni competitor relativo alla nostra campagna pubblicitaria, desideriamo innanzitutto sottolineare che i messaggi sostanziali che la caratterizzano sono stati verificati e accolti come trasparenti e corretti. Sarà ovviamente nostra premura rendere alcuni degli aspetti legati alle modalità di comunicazione dell’offerta, ulteriormente chiari, oltre quanto già indicato nei nostri canali.

Nonostante le incredibili azioni che i competitor continuano a mettere in atto da quando siamo entrati sul mercato, ci sembra opportuno cogliere queste occasioni come possibilità per chiarire ancora ai nostri utenti che agiamo in trasparenza e in un’ottica di totale soddisfazione degli stessi.

Iliad dovrà interrompere la diffusione dello spot e delle affissioni oppure sostituire spot e affissioni entro 7 giorni lavorativi a partire da oggi, quindi a partire dal 20 luglio, con una versione meno “ingannevole”.

Conclusioni

Una cosa è certa: l’arrivo di questo nuovo operatore in italia ha stravolto un pò i piani dei colossi della telefonia mobile, i quali sono dovuti correre ai ripari. Iliad ha portato sul mercato dei nuovi prezzi (abbassandoli di parecchio)

Voi cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti!

Le 10 app più scaricate nella storia su Apple Store

Posted on : 10-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

apple

In occasione del suo decimo anniversario, Apple ha pubblicato la top 10 delle applicazioni (app) più scaricate nella storia dall’apple store, lo store che ospita tutte le app per iPhone ed iPad.

10 anni dal lancio di App Store

Sembra ieri ma sono già passati 10 anni dal primissimo lancio dell’app store di Apple. Era infatti il 10 luglio del 2008 quando la casa di Cupertino esordiva su un mercato, quello delle applicazioni, destinato a far registrare numeri impressionanti e di questo il merito principale sappiamo benissimo a chi va, Steve Jobs.

Oggi sappiamo tutti quanto siano utili della app e di come non possiamo farne più a meno nella vita di tutti i giorni, non c’è bisogno di dirlo.

Apple ha deciso di festeggiare questo 10° compleanno dando dei dati “storici”, ecco cosa scrivono in quel di Apple a tal proposito:

Quando Apple ha presentato App Store il 10 luglio 2008 con 500 app ha acceso un fenomeno culturale, sociale ed economico che ha cambiato il modo in cui le persone lavorano, giocano, si incontrano, viaggiano e molto altro ancora.

Nell’ultima decade App Store si è dimostrato un luogo sicuro per gli utenti di tutte le età per ottenere le migliori app ed una vivace economia di app per sviluppatori di tutte le dimensioni, provenienti da tutto il mondo.

Oggi, i clienti di 155 paesi visitano l’App Store più spesso, restano più a lungo, scaricano e utilizzano più app che mai. Ci sono stati molti momenti importanti da quando le app sono arrivate per la prima volta su iPhone e in seguito su iPad e le testimonianze sottostanti riflettono alcune dei più significativi successi degli ultimi 10 anni, definendo il modo in cui App Store ha democratizzato la distribuzione del software e trasformato il modo in cui viviamo ogni giorno.

Ma andiamo alla classifica delle top 10 app più scaricate di tutti i tempi.

Le 10 app più scaricate di sempre

Quali sono le app più scaricate di sempre? Non ci sono novità particolari, parliamo di app che hanno fatto la storia del mondo mobile. E logicamente in questo al primissimo posto non possiamo che trovare la “creatura” di Mark Zuckerberg, Facebook.

Il colosso dei social network piazza addirittura ben 4 applicazioni nelle prime cinque.

Eccovi la classifica delle app:

  1. Facebook
  2. Facebook Messenger
  3. YouTube
  4. Instagram
  5. WhatsApp
  6. Google Maps
  7. Snapchat
  8. Skype
  9. WeChat QQ

Le 10 app più redditizie di sempre

Quali sono le app più redditizie di sempre? In questo caso l’app che la fa da padrone è NetFlix che ha generato quasi 1 miliardo di dollari solo dall’app presente nello store di Apple.

Eccovi la classifica delle app:

  1. Netflix
  2. Spotify
  3. Pandora Radio
  4. Tencent Video
  5. Tinder
  6. Line
  7. IQIYI
  8. Hbo Now
  9. Kway
  10. QQ

Samung Galaxy S10+ con 5 fotocamere?

Posted on : 10-07-2018 | By : admin | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Galaxy S10

Samsung Galaxy S10 e le sue caratteristiche tecniche continuano a tenere banco nei rumor estivi, sebbene per il suo arrivo bisognerà aspettare l’inverno inoltrato. In particolar modo negli ultimi giorni si parla tanto dell’equipaggiamento fotocamere del nuovo prodotto di punta di Samsung.

La versione Plus, infatti, stando ai sempre più incessanti rumors, potrebbe avere un totale di 5 fotocamere sulla varie parti della sua scocca. Cerchiamo di capirne di più di questa caratteristica che al momento è unica nel suo genere.

Galaxy S10+ con 5 fotocamere

Il giornale coreano The Bell ha anche svelato come saranno distribuite queste cinque fotocamere nel prodotto plus dell’S10. Stando a quanto riferisce il portale dovrebbe strutturarsi in questo modo la questione:

  • Una tripla fotocamera posteriore
  • doppia fotocamera anteriore

Fotocamera Posteriore

Sempre secondo la testata coreana la fotocamera posteriore dovrebbe comprendere un sensore principale ad apertura variabile da 12 MP accoppiato a un sensore da 12 MP con teleobiettivo per lo zoom ottico e a un terzo da 16 MP grandangolare.

Fotocamera Anteriore

Per quanto riguarda la composizione “anteriore” del dispositivo sarebbe diversa la situazione: dovrebbe essere composta da due sensori, di cui uno standard e uno con teleobiettivo, per selfie praticamente travolgenti a prova di social. Le fotocamere frontali, inoltre, potranno essere sfruttate per applicare l’effetto bokeh (funzionalità Live Focus).

Samsung Galaxy S10 “normale”

La versione “normale” del Galaxy S10, invece, dovrebbe integrare tre fotocamere posteriori e una fotocamera frontale, mentre per il modello entry level si prevedono le stesse fotocamere del Galaxy S9+, quindi due posteriori e una frontale.

Che ne pensate di questa mossa di Samsung unica nel sui genere? Diteci la vostra.