Ue: Conte, ‘se ho parlato a Londra di Mes? Difendo sempre Italia’

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – Con gli altri leader, al vertice Nato di Londra, “ho parlato di più temi, non entro nel dettaglio, ma quando si tratta di difendere gli interessi dell’Italia non mi distraggo mai, quindi tragga lei le conseguenze…”. Così il premier Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del vertice Nato a Londra.

Scoperto un legame tra tinture capelli e cancro al seno

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed, Salute e Benessere

0

Le sostanze chimiche contenute nelle tinture per capelli aumentano il rischio per le donne di contrarre un tumore al seno: uno studio lo dimostra. 

Le donne che usano tinture e prodotti chimici per la stiratura dei capelli hanno un rischio maggiore di sviluppare il cancro al seno, rispetto a quelle che non usano queste sostanze. Lo rivela uno studio americano pubblicato online sull’International Journal of Cancer e diffuso ora in Italia dall’agenzia Adnkronos Salute.

Utilizzando i dati di 46.709 donne incluse nel ‘Sisters Study’, i ricercatori del National Institute of Environmental Health Sciences (Niehs) Usa hanno scoperto che coloro che si erano tinte i capelli nell’anno prima dell’arruolamento nello studio avevano il 9% di probabilità in più di sviluppare cancro al seno.

“In passato il legame tra la tintura per capelli e il cancro è stato studiato a lungo, ma i risultati sono sempre stati incoerenti”, ha
dichiarato l’autrice del nuovo lavoro, Alexandra White, capo del Niehs
Environment and Cancer Epidemiology Group. “Nel nostro studio, abbiamo
notato un rischio più elevato di cancro al seno associato all’uso della tintura per capelli, e l’effetto è più forte nelle donne
afroamericane, in particolare quelle che ne fanno un uso frequente”.

In particolare, tra le donne afroamericane l’uso di tinte permanenti
almeno ogni 5-8 settimane è risultato associato a un aumento del
rischio del 60% di tumore mammario, rispetto a un aumento dell’8% per
le donne bianche. Il team di ricerca ha riscontrato un aumento minimo
o nullo del rischio di neoplasia per l’uso di coloranti semipermanenti
o temporanei.

Altra scoperta interessante è quella relativa all’associazione tra l’uso di sostanze chimiche per ‘lisciare’ i
capelli e il cancro al seno. White e colleghi hanno scoperto che le donne che le utilizzano almeno ogni 5-8 settimane hanno circa il 30%
in più di probabilità di sviluppare il cancro al seno. Mentre l’associazione tra i trattamenti per la stiratura e il cancro al seno
è apparso simile nelle donne afroamericane e bianche, l’uso di questi
prodotti è molto più comune tra le prime, notano gli autori.

Nessun allarme però: il coautore Dale Sandler, capo del Niehs
Epidemiology Branch, avverte che sebbene esistano prove preliminari a
supporto di questa associazione, i risultati dovranno essere replicati
in altri studi. Ma le donne, per precauzione, dovrebbero smettere di
tingersi i capelli, o di lisciarli chimicamente? “Siamo esposti a
molti prodotti che potrebbero potenzialmente contribuire al cancro al
seno – evidenzia l’esperto – ed è improbabile che ogni singolo fattore
spieghi l’intero profilo di rischio di una donna. E’ troppo presto per
formulare una ferma raccomandazione, ma evitare queste sostanze
chimiche potrebbe essere una scelta atta a ridurre il rischio di
questa malattia”.

Sardine: raccolta fondi on line per piazza Roma, ‘anche 1 euro può aiutarci’ (2)

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

(Adnkronos) – “Anche una piazza libera -spiegano le sardine di Roma- per organizzarsi al meglio, ha bisogno di un sostegno: per comunicare a tutti l’evento, per fare in modo che la sicurezza e la pulizia siano garantite, per essere certi, ad esempio, che il nostro messaggio arrivi chiaro e trasparente a tutti, con una comunicazione efficace e non solo online”.

Sardine: raccolta fondi on line per piazza Roma, ‘anche 1 euro può aiutarci’

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – La Sardine di Roma hanno aperto una pagina di crowdfunding on line “per sostenere le spese organizzative del flash mob di Roma del 14 dicembre a Roma a Piazza San Giovanni alle ore 15”. L’obiettivo per ora, si legge nel sito, è raccogliere 15mila euro. Sarà possibile fare donazioni anche in forma anonima a partire da 1 euro.

Prescrizione: Conte, ‘troveremo soluzione’

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – Sulla prescrizione “stiamo lavorando, ci sono delle posizioni politiche in cui ciascuno tiene a rimarcare la propria posizione, ma poi c’è un tavolo tecnico dove stiamo trovando una soluzione” per elaborare “un sistema di garanzie che assicuri la durata ragionevole del processo”. Lo ha detto il premier Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del vertice Nato a Londra.

**Alitalia: Conte, da Fs disponibilità e confidiamo la confermino**

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – Su Alitalia “le Fs hanno espresso disponibilità e confidiamo che in prospettiva la confermino”. Lo dice il premier Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del vertice Nato a Londra.

Vertice Nato: il documento finale

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed, Politica

0

Una dichiarazione congiunta dei leader dei Paesi membri dell’Alleanza atlantica rafforza l’impegno alla difesa reciproca in caso di attacco. 

Si è concluso il vertice Nato tenuto a Londra con una dichiarazione comune dei Paesi membri dell’Alleanza atlantica. Il contenuto del documento finale è comunicato dall’agenzia stampa Adnkronos.

– I leader dei paesi membri della Nato hanno riaffermato l’impegno comune alla difesa reciproca in caso d’attacco. “Riconfermiamo il duraturo legame fra Europa e America del Nord e il nostro solenne impegno contenuto nell’articolo 5 del trattato di Washington che un attacco contro uno degli alleati debba essere considerato un attacco contro tutti noi”, si legge nella dichiarazione congiunta al termine del summit di Londra, in occasione dei 70 anni della Nato.

Il documento finale cita per la prima volta Pechino, parlando delle “opportunità e sfide” di fronte alla “crescente influenza e le politiche internazionali” della Cina.

I leader hanno anche convenuto sulla necessità “di un processo di riflessione” per “rafforzare ulteriormente la dimensione politica della Nato” anche attraverso consultazioni. Una dicitura che sembra venire incontro alle critiche del presidente francese Emmanuel Macron sullo stato di “morte cerebrale” dell’Alleanza.

I leader della Nato hanno approvato il nuovo piano di difesa per la Polonia e i paesi Baltici, sul quale la Turchia aveva minacciato di porre il veto se le milizie curde dell’Ypg in Siria non fossero state designate come organizzazione terroristica. Lo ha annunciato il segretario generale dell’Alleanza Atlantica, Jens Stoltenberg.

“Oggi abbiamo concordato il piano aggiornato per i paesi Baltici e la Polonia”, ha annunciato Stoltenberg, senza spiegare come gli alleati abbiano superato le obiezioni turche. “E’ ben noto che vi sono diverse opinioni fra gli alleati della Nato su come designare l’Ypg”, ha proseguito, riferendosi alla milizia curda in Siria nord orientale che combatte a fianco degli occidentali contro lo Stato islamico.

La questione è stata discussa fra gli alleati ma senza occuparsene “specificamente”, ha detto ancora Stoltenberg, sottolineando che tuttii paesi membri hanno convenuto sulla necessità di non mettere a repentaglio i successi ottenuti contro lo Stato Islamico.

**Ue: Visco, ‘noi siamo i creditori, per non avere bisogno Mes più crescita’**

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “Noi siamo creditori nei confronti dei paesi che ricevono soldi da questo fondo. E’ un prestito” e proprio per questo necessita di un meccanismo affinché questi soldi vengano restituiti. Ad affermarlo è il Governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco nel corso della sua audizione in Commissioni riunite Bilancio e Politiche Ue, presso la Sala del Mappamondo sul funzionamento del Meccanismo europeo di stabilità (Mes) e sulle sue prospettive di riforma rispondendo alle domande dei deputati e sottolineando che l’Italia “è il terzo paese prestatore”. All’ipotesi sul fatto che l’Italia possa aver bisogno di un prestito del Mes per “coprire un problema enorme”, il Governatore della Banca d’Italia sottolinea che “ovviamente bisogna non avere bisogno. Per non avere bisogno serve un tasso di crescita alto e un tasso di finanziamento basso. Questa differenza è cruciale. Richiede avere fiducia nella capacità del Paese, della classe politica, delle imprese, delle famiglie e degli occupati..Questi sono i punti cruciali”.

5G: Conte, ‘non ne ho parlato con Trump’

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “Con me ieri non ha parlato di questo, lo posso assicurare. Posso dire che con Trump non ne abbiamo parlato, abbiamo parlato di tanti argomenti ma non di questo”. Così il premier Giuseppe Conte, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del vertice Nato a Londra sulla rete 5G e Huawei.

Prescrizione: Valente, ‘Di Maio la smetta con le provocazioni’

Posted on : 04-12-2019 | By : admin | In : Attualità e Società, feed

0

Roma, 4 dic. (Adnkronos) – “Consiglierei a Luigi Di Maio di smetterla con le provocazioni, peraltro palesemente false dato che il Partito democratico la prescrizione voluta da Berlusconi l’ha cambiata solo pochi anni fa”. Lo afferma la senatrice del Pd, Valeria Valente.