Cambio di sesso: come funziona?

Pubblicato il: 14-10-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 23 views | FONTE ORIGINALE

0

L’uomo che vuole diventare donna, o viceversa, ha bisogno di un’autorizzazione? Quando è possibile rettificare in Comune i dati anagrafici? Il cambiamento di sesso riguarda, fondamentalmente tre aspetti: uno fisico, uno psicologico e uno burocratico. Il primo è evidente: il corpo subisce delle trasformazioni importanti, cioè quello che la legge [1] definisce «un adeguamento dei caratteri sessuali da realizzare mediante trattamento medico-chirurgico» che richiede, comunque, l’autorizzazione di un tribunale con sentenza passata in giudicato. Si tratta, in sostanza, dell’asportazione degli organi riproduttivi e la cosiddetta Sex Reassignment Surgery-SRS, vale a dire la riattribuzione chirurgica di sesso. C’è, poi, l’aspetto psicologico, troppo personale per entrare in definizioni e in spiegazioni che lascerebbero il tempo che trovano: ciascuno lo vive a modo suo, in base all’esigenza che lo porta a modificare il proprio sesso rispetto a quello geneticamente ricevuto. Infine, la parte burocratica, che richiede l’attribuzione di una nuova identità. Dal punto di vista pratico, il cambio di sesso come funziona? Chi arriva alla consapevolezza che, come cantava l’indimenticabile Fabrizio De André in Princesa, «a ricordargli che è nato maschio sarà l’istinto sarà la vita», sente cioè che vive in un corpo sbagliato e vuole cambiare sesso, deve per prima cosa bussare alla porta ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment