Autoerotismo in pubblico: conseguenze legali

Pubblicato il: 13-10-2021 | Categoria : Attualità e Società, feed | 20 views | FONTE ORIGINALE

0

Assoluto un uomo per essersi masturbato dinanzi a una donna: ecco perché non è reato.  Ha fatto discutere le notizia di un uomo assolto dall’accusa di aver praticato autoerotismo all’interno di un vagone ferroviario proprio davanti a una donna. Il procedimento penale si è così concluso con il proscioglimento con formula piena.  Descritta in questo modo, la sentenza potrebbe essere mal interpretata e portare a ritenere che masturbarsi in pubblico sia consentito. Ma non è affatto così. Non necessariamente ciò che non è reato va ritenuto automaticamente lecito. Il nostro ordinamento prevede diverse forme di illeciti oltre a quelli penali: gli illeciti civili, quelli amministrativi e quelli tributari. E, nel caso di specie, si tratta di individuare, con precisione, quale norma punisce tale condotta.  Procediamo dunque con ordine e vediamo quali sono le conseguenze legali dell’autoerotismo in pubblico. L’atto di masturbarsi è un atto osceno se consumato in luogo pubblico.  Come a tutti noto, gli atti osceni in luogo pubblico, un tempo reato, sono stati depenalizzati nel 2016. Ora tale condotta è un semplice illecito amministrativo per il quale si applica una sanzione pecuniaria che va da un minimo di 5.000 euro a un massimo di 10.000 euro. La sanzione viene irrogata dal Prefetto a ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment