Atti persecutori: quando si configura il reato

Pubblicato il: 07-12-2018 | Categoria : Attualità e Società, feed | 27 views | FONTE ORIGINALE

0

Le condotte che integrano il reato di stalking, le tipologie di evento e le circostanze aggravanti. Hai da poco interrotto una relazione sentimentale con il tuo ex e lui ha iniziato ad inviarti messaggi o a fare chiamate sempre più frequenti al tuo cellulare; nonostante tu non risponda, continui a ricevere telefonate anche mentre ti trovi sul posto di lavoro ed i messaggi che ti vengono inoltrati hanno un contenuto sempre più minaccioso. Più di una volta ti capita di incontrare il tuo ex nei pressi della tua abitazione ed inizi a preoccuparti per la tua incolumità, quindi eviti di uscire di casa da sola o cambi il tragitto per recarti al lavoro. Ti sei da poco separata da tuo marito ma lui, che non si rassegna alla fine del vostro matrimonio, si presenta ogni giorno presso l’abitazione in cui vivi con i tuoi figli: entra in casa con la scusa di volerli vedere, ma una volta lì inizia ad essere aggressivo e a minacciarti; ti è capitato anche di vederlo più volte appostato sulla sua automobile di fronte al cancello di casa. Le condotte appena descritte costituiscono solo alcuni dei modi in cui si può realizzare il reato di atti ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment