Addio monete da 1 e 2 centesimi di euro

Pubblicato il: 14-11-2017 | Categoria : Attualità e Società, feed | 5 views | FONTE ORIGINALE

0

Gli scontrini saranno arrotondati per eccesso o difetto ai 5 centesimi più vicini a seconda che il prezzo sia più prossimo allo 0 o al 10. Due grosse novità in arrivo dal 1° gennaio per quanto riguarda i pagamenti al consumo: arrivano le sanzioni per bar, ristoranti, negozi e studi professionali che non si doteranno di strumenti per consentire il pagamento con carte di credito o bancomat. Dall’altro lato, tra poco meno di due mesi, escono di scena le monetine da 1 e 2 centesimi. Quali sono gli effetti per il consumatore? Queste due novità potrebbero comportare un aumento dei prezzi. Vediamo perché. Pagamenti anche con carte di credito o bancomat Diventa effettivo l’obbligo per i commercianti, artigiani e professionisti di dotarsi di Pos (Point of Sale) e consentire il pagamento tramite carte di credito e bancomat. Chi non si adeguerà subirà una sanzione di 30 euro (sembra questa al momento la linea prescelta dal Governo che dovrebbe inserire la norma nella legge di bilancio). Solo un legittimo impedimento, come la mancanza di linea, potrà giustificare la richiesta di contanti. L’acquirente potrà quindi esigere di pagare con carta anche per importi minimi: così anche la colazione al bar o la ricarica telefonica. L’obbligo del ...

Continua a leggere!

 

Vota l'articolo!

 

 

Articoli correlati


 

Write a comment