Tutti i metodi per recuperare dati e messaggi eliminati su Android

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : feed, Informatica, Tecnologia

0

Avete appena eliminato la cartella sbagliata nel vostro cellulare, ed ora musiche, documenti e foto sono cancellati per sempre, o forse non è proprio così del tutto. Possiamo tentare di recuperarli prima che il tutto sia cancellato per sempre: ecco come si fa! Recuperare dati e messaggi: Precisazioni Ricordatevi sempre queste piccole precauzioni comunque per evitare di capitare in questi guai un’altra volta: Se avete effettuato il Root del vostro cellulare, probabilmente avete anche una Recovery personalizzata (Come TWRP). In tal caso, effettuare un backup integrale del vostro Smartphone non è tanto malata come idea. Potete nel caso usare programmi ...

 

Franchising di Lavanderie Self Service: ecco cosa sapere

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Economia, feed

0

Franchising di Lavanderie Self Service: ecco cosa sapere – Sai che da oggi anche tu puoi diventare un imprenditore di successo e guadagnare tanto? Non è un sogno! Infatti, grazie al franchising, hai la possibilità di aprire diverse attività redditizie, come le lavanderie self service. Negli ultimi anni è nettamente aumentata la domanda, di potenziali clienti, relativa all’apertura di una lavanderia fai da te. Se anche tu hai deciso di aprire un’attività franchising di questo tipo, però, avrai notato che sul web le informazioni riguardo all’apertura di una lavanderia self service, sono poco chiare. Oggi sono qui per darti tutte le informazioni utili per l’apertura di una lavanderia fai da te, tramite le quali puoi valutare attentamente le reali potenzialità di questo tipo di attività lavorativa. I fattori principali che vanno a determinare il successo di un’attività di questo tipo, sono diversi fra loro. Innanzitutto, il fattore più importante da considerare è il ......

 

Quali sono i diritti indisponibili?

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

I diritti indisponibili sono, al contrario dei diritti disponibili, quelli a cui il titolare non può mai rinunciare, neanche dietro compenso. Ciascuno è libero di decidere per se stesso e per i propri interessi per come meglio crede. Ti sembrerà un’affermazione scontata e ovvia, almeno in uno stato moderno e democratico. Eppure non è così. La nostra legge, in determinate situazioni, impedisce al titolare di un diritto di regolare, cedere, disporre o limitare il proprio stesso diritto benché egli sia capace d’intendere e di volere. Questo avviene solo con i cosiddetti diritti indisponibili. Si pensi al diritto del lavoratore di svolgere un lavoro con uno stipendio al di sotto dei minimi sindacali: tale diritto non può essere mai oggetto di trattativa con un’altra persona e l’eventuale patto sarebbe nullo. Stesso discorso per il diritto dell’autore di un’opera di essere considerato tale: detto diritto non può mai essere ceduto. E così anche ......

 

Assicurazione del condominio per danni a terzi

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

L’amministratore deve sempre chiedere l’autorizzazione all’assemblea prima di stipulare una polizza assicurativa per i danni a terzi sull’edificio condominiale. Il vantaggio di una polizza assicurativa, che copra il condominio per danni a terzi, è quello di evitare il rischio che a rispondere delle conseguenze economiche patite da eventuali danneggiati siano i singoli condomini: una tegola in testa, un calcinaccio su un’auto, un gradino scivoloso, un ascensore che non fermi al piano giusto e faccia inciampare il malcapitato, una buca aperta sull’asfalto del cortile condominiale, ecc. A dover risarcire tutti questi danni, se non c’è un’assicurazione, saranno i singoli condomini i quali, in tal caso, potrebbero subire anche un pignoramento sui propri beni (ivi compresa la stessa casa o il conto corrente). Quindi, qualora le tasche dei proprietari degli appartamenti lo consentano, è sempre meglio stipulare un’assicurazione in favore del condomino per danni a terzi. Tuttavia, come chiarito dal Tribunale di Treviso ......

 

Ape sociale, come presentare la domanda

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Accesso all’Ape sociale: domande entro il 15 luglio per chi matura i requisiti nel 2017 ed entro il prossimo marzo per chi li matura nel 2018. Due finestre per l’Ape sociale: la prima per chi matura i requisiti per il beneficio entro il 2017 e la seconda per chi li matura nel 2018. Due anche le domande che ciascun interessato dovrà presentare: la prima domanda, difatti, sarà quella di certificazione del diritto al trattamento, mentre la seconda sarà la vera e propria istanza finalizzata ad ottenere l’Ape sociale. I requisiti di età e anzianità contributiva, ad ogni modo, non dovranno essere posseduti alla data di presentazione della domanda, ma entro l’ultimo giorno dell’anno di riferimento: ad esempio, per chi invia la domanda di Ape sociale nella prima finestra, entro il 15 luglio 2017, sarà sufficiente maturare i requisiti entro il 31 dicembre 2017. Dovranno essere certificabili da subito, invece, i requisiti che ......

 

I diritti di chi soffre di mal di schiena

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

Cosa spetta a chi soffre di lombalgia, ernia, dolori alle vertebre, scoliosi e lombo sciatalgia: tutto su assenze dal lavoro, certificato medico e causa di servizio; i diritti nei confronti del medico di famiglia e le detrazioni fiscali. Il mal di schiena è una delle patologie più diffuse: in Italia ne soffre quasi una persona su 4. La percentuale cresce quando si sale di età, arrivando addirittura all’80% degli anziani. Non a caso il mal di schiena è la causa più ricorrente di infermità lavorativa e di disabilità. Si va dalla semplice lombalgia alla più noiosa lombo sciatalgia (che, come noto, è un risentimento collegato a una patologia della schiena), dal bunging alla protrusione vertebrale; dalla scoliosi fino all’ernia con espulsione che è una delle forme più invalidanti e dolorose di mal di schiena. Chi non ce la fa più deve sottoporsi a intervento chirurgico, con conseguente assenza dal lavoro e ......

 

Appropriarsi di una parte del terrazzo condominiale è lecito?

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

L’utilizzo esclusivo, da parte di un condomino, del tetto di copertura con esclusione di tutti gli altri è illegittimo se non c’è autorizzazione dell’assemblea. Immaginiamo un palazzo che abbia il terrazzo di copertura aperto a tutti i condomini e liberamente utilizzabile da questi. C’è chi vi appende i panni, chi vi ha creato un piccolo orticello con dei vasi, chi lo usa per l’antenna satellitare e chi come ripostiglio di alcuni oggetti vecchi che non usa più. C’è infine chi, addirittura, vi ha lasciato alcune sdraio per prendere il sole nel mese estivo. Un giorno però un condomino, animato dall’intenzione di crearsi uno spazio personale, non accessibile a nessun altro, delimita un piccolo perimetro del terrazzo con dei mattoni e dei pannelli in alluminio per stipare, all’interno di tale area, alcuni oggetti personali che vorrebbe nascondere a tutti gli altri. È legittimo il suo comportamento? Appropriarsi di una parte del terrazzo ......

 

Immobile abusivo: se sequestrato si deve demolire?

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : Attualità e Società, feed

0

L’ordine di demolizione di un immobile sottoposto a sequestro penale non incontra ostacoli. Ma non per tutti i giudici. Che succede se un immobile, sottoposto a sequestro penale perché costruito senza permessi – e quindi abusivo – viene raggiunto da un ordine di demolizione? Quale dei due provvedimenti sarà tenuto a rispettare il proprietario: quello che, con il sequestro, gli impone di astenersi da qualsiasi utilizzo (o, peggio, distruzione) dell’abuso edilizio o quello che, invece, gli impone lo smantellamento dell’opera? La questione è piuttosto delicata perché, se non si chiarisce correttamente al cittadino cosa fare, questi potrebbe subire un ulteriore procedimento penale. E, a dire il vero, la risposta non è chiara neanche agli stessi giudici. A fronte, infatti, di una interpretazione maggioritaria secondo cui è legittima l’ordinanza di demolizione emessa dal Comune anche in pendenza di sequestro penale sul manufatto abusivo [1], il Consiglio di Stato ha di recente sposato ......

 

Tra inflazione normativa e decrescita economica – Parte seconda – Occupazione e disoccupazione<br />

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : feed

0

Prof. Sergio Benedetto Sabetta ...

 

Tra inflazione normativa e decrescita economica – Parte prima – La visione sistematica<br />

Pubblicato il: 23-05-2017 | In : feed

0

Prof. Sergio Benedetto Sabetta ...