Rifacimento balconi e frontalini: come funziona

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Fascia verticale che rifinisce la parte inferiore dei balconi aggettanti in condominio: chi paga la manutenzione e chi risarcisce i danni? Quando ci si trova in assemblea per ripartire le spese di lavori già effettuati o per decidere la futura divisione di quelli da effettuare è possibile che sorgano problemi. Ciò perché non sempre è facile capire quando ci si trova in presenza di un bene comune e quando, invece, si interviene su un bene di proprietà privata. Con questo articolo vedremo come funziona il rifacimento di balconi e frontalini. L’argomento è degno di interesse perché non sempre è chiaro come vadano ripartite le spese: i balconi sono sicuramente parti di proprietà privata, ma allo stesso tempo alcuni dei suoi elementi si inseriscono all’interno della facciata condominiale contribuendo al complessivo decoro architettonico dell’edificio. Come funziona il rifacimento di balconi e frontalini? Scopriamolo insieme. Frontalini dei balconi: cosa sono? Innanzitutto, è bene fare chiarezza ......

 

Conto corrente cointestato a firme disgiunte: come funziona?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

La differenza con la firma congiunta ed i poteri dei contitolari. Che succede in caso di decesso o di pignoramento. Viene istintivo alle coppie che si sposano in regime di comunione dei beni aprire un conto corrente unico e cointestato. Vi confluiranno gli stipendi di entrambi e servirà a pagare le normali spese familiari. Sarà il conto di appoggio per un eventuale mutuo, verranno domiciliate le utenze, ecc. Raramente il rapporto bancario intestato a marito e moglie o alla coppia di conviventi ha le firme congiunte: ci vorrebbe il consenso di tutti e due anche per effettuare il più banale dei prelievi. Si opta quasi sempre, dunque, per la soluzione che consente di operare in autonomia. Ma il conto corrente cointestato a firme disgiunte come funziona? Avere le firme disgiunte non significa per forza che ciascuno degli intestatari del conto possa fare tutto quello che vuole alle spalle dell’altro. Nel senso che ......

 

Conto estero non dichiarato: quali rischi?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Cosa succede quando non si dichiara al Fisco di avere denaro depositato presso una banca estera? Possibilità di accertamenti da parte dello Stato italiano, sanzioni e rimedi. Molti pensano che aprire un conto corrente all’estero sia illegale. Tale convinzione deriva dal fatto che, in passato, questa operazione ha costituito uno stratagemma, messo in atto da persone ricche e spesso spregiudicate, per nascondere al Fisco i propri redditi o, addirittura, per mettere al riparo denaro di dubbia provenienza. Oggi, però, lo Stato dispone di strumenti idonei a smascherare certe furberie, quindi aprire un conto corrente all’estero è perfettamente legale, a patto di dichiararlo. Si ha pertanto la possibilità di approfittare di alcuni vantaggi offerti da diverse banche estere: ad esempio, una grande solidità, l’offerta di interessi più elevati rispetto a quelle italiane, la possibilità di diversificare le valute con le quali effettuare i propri investimenti. In questo articolo ti illustrerò quali sono i ......

 

Parcella avvocato: aumenta in caso di vittoria?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Obbligazione di mezzi e obbligazione di risultato dell’avvocato: in quali casi il difensore non ha diritto all’onorario? Preventivo scritto: è obbligatorio? Di norma, il professionista che esegue una prestazione deve essere pagato in ogni caso, cioè anche quando il risultato ottenuto non è quello sperato dal cliente. È ciò che accade con gli avvocati. Con questo articolo ci concentreremo su uno specifico argomento: vedremo cioè se la parcella dell’avvocato aumenta in caso di vittoria. Com’è noto, il proprio difensore va retribuito anche quando la causa va male, a meno che l’esito negativo non sia dipeso da una sua grave colpa: si pensi all’avvocato che dimentica di presentare l’appello entro i termini stabiliti dalla legge. In un’ipotesi del genere, al legale non spetterebbe nulla in quanto egli non ha rispettato l’incarico che gli è stato conferito. Salvo gravi errori, però, il difensore ha diritto al pagamento dell’onorario. La parcella dell’avvocato aumenta in caso ......

 

Ripetizioni e lezioni private: si pagano le tasse?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Docenti o studenti universitari che aiutano i ragazzi in difficoltà devono riconoscere qualcosa al Fisco? Capta molto spesso che ragazzi diplomati o laureati, in attesa di trovare uno sbocco lavorativo, cerchino di guadagnarsi qualcosa dando ripetizioni a studenti in difficoltà. Fanno correre la voce nel quartiere, appendono un cartello alle fermate del bus o nel bancone del bar del paese con i tagliandini su cui c’è stampato il proprio numero di cellulare e attendono che il figlio del vicino di casa o un perfetto sconosciuto chiami e chieda una mano per recuperare in una materia sulla quale si fa particolarmente fatica. Ma per fare quest’attività, cioè per ripetizioni e lezioni private, si pagano le tasse? Va detto subito che nulla vieta ad uno studente universitario o a un neo-diplomato di fare delle ripetizioni dopo la scuola o nel fine settimana. Se ne deduce che si tratta di un’attività legale. I vincoli ......

 

Come trovare fornitori per aprire un negozio online?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Tutti i consigli utili per vendere su Internet: la differenza tra le varie forme di commercio e dove reperire i prodotti da proporre agli acquirenti. Da un po’ di tempo pensi di aprire un e-commerce. Sei infatti convinto – e non sbagli – che Internet dia ottime opportunità di guadagno, consentendo di offrire i prodotti più richiesti a un vastissimo pubblico di potenziali acquirenti. Per avere successo è però necessario compiere i passi giusti, scegliere la forma di commercio che fa al caso proprio e, soprattutto, stringere rapporti d’affari con persone affidabili. Questo articolo contiene una guida completa per chi vuole intraprendere un’attività commerciale sul web. Ti spiegherò, soprattutto, come trovare fornitori per aprire un negozio online. Individuare i giusti punti di riferimento per approvvigionarsi di prodotti da vendere è molto importante: infatti, il rischio è quello di ritrovarsi con bassi margini di guadagno, di non ricevere in tempo la merce, o, ......

 

Come sanare una difformità edilizia?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Abusi edilizi: tipologie, possibili sanatorie, procedura e sanzioni. Il nostro ordinamento giuridico prevede diverse ipotesi di interventi e di opere edilizie irregolari, a ciascuna delle quali ricollega una specifica disciplina sanzionatoria [1]. Non sempre, però, in presenza di una difformità edilizia, risulta semplice individuarne l’esatto tipo e, conseguentemente, la corretta strada da seguire al fine di sanarla. In materia, è intervenuto anche il Consiglio di Stato, con una sentenza del 2017 [2], nella quale ha classificato le varie irregolarità che portano all’abuso edilizio. In generale, l’abuso edilizio si configura come una difformità tra ciò che viene costruito e quanto è autorizzato o autorizzabile. Come sanare una difformità edilizia? La risposta alla domanda cambia a seconda della gravità dell’abuso commesso, potendosi all’uopo distinguere tra: abuso totale, che si ha quando la costruzione è stata realizzata in assenza di qualsiasi titolo abilitativo; abuso sostanziale, che si determina nel caso in cui il manufatto realizzato è ......

 

I prestiti personali

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

La differenza con il finanziamento finalizzato. Le condizioni contrattuali. I rischi che si corrono se non viene pagata una rata. Il contenuto del contratto. L’intera cucina da cambiare, il figlio che si sposa, un imprevisto problema di salute o, per stare più allegri, la vacanza da sogno per le nozze d’argento. Nel bene e nel male, i motivi per chiedere un prestito non mancano. Ma come funzionano i prestiti personali? Chi li può chiedere? Bisogna dare delle garanzie particolari per avere un prestito personale? Ed entro quando si ha la disponibilità dei soldi? È il caso di premettere, innanzitutto, che non bisogna confondere il prestito personale con il finanziamento finalizzato. Quest’ultimo, infatti, è legato ad uno scopo particolare, come può essere l’acquisto di un televisore, della cucina, appunto, o di un’auto. Di norma questo tipo di finanziamenti viene fatto direttamente tramite il venditore. Il prestito personale, invece, è «libero», nel senso che ......

 

Manutenzione del terrazzo condominiale

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Ripartizione delle spese di conservazione del lastrico solare: come funziona? Chi paga in un condominio con più scale? La corretta suddivisione delle spese di manutenzione in condominio è sempre oggetto di dibattito in ambito assembleare. Ciò accade soprattutto quando non c’è un regolamento a stabilire, in maniera chiara e nitida, come vadano ripartiti i costi degli interventi sui beni comuni. La casistica ci insegna che gran parte del contenzioso si concentra sulla manutenzione del terrazzo condominiale. Perché sorgono dubbi sui lavori da fare sul terrazzo del condominio? Perché molto spesso questo bene è nella disponibilità esclusiva di un solo condomino, in genere quello che abita all’ultimo piano dell’edificio. In casi simili, si potrebbe pensare che le spese di conservazione e manutenzione gravino soltanto sul titolare del terrazzo; invece, non è così: secondo la legge, quando il terrazzo ha una funzione di copertura del fabbricato, le spese vanno ripartite con tutto il condominio, ......

 

Multa con auto a noleggio: chi paga?

Pubblicato il: 28-01-2022 | In : Attualità e Società, feed

0

Se l’agenzia riceve il verbale per una violazione al Codice è tenuta a versare l’importo della sanzione? Oppure può comunicare i dati del cliente all’autorità? Se qualcuno supera i limiti di velocità con l’auto, a chi arriva la multa? Di norma, al proprietario della macchina. È questo il concetto che molti automobilisti hanno in testa quando noleggiano una macchina: «Se commetto un’infrazione, la sanzione non arriverà a me e, ad ogni modo, che vengano a prendermi, vediamo se mi trovano». Bene, questo atteggiamento – perdente di suo in quanto incivile – ormai non trova più alcuna giustificazione nemmeno dal punto di vista normativo. La riforma del Codice della strada ha chiarito definitivamente il contenuto dell’articolo 196 sul principio di solidarietà. In sostanza, ha risposto alla seguente domanda: in caso di multa con auto a noleggio, chi paga? In altre parole, non è che la revisione del Codice abbia cambiato le regole: le ......