Terapie termali: i benefici dell’acqua che sgorga dalla terra

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : feed

0

Fin dai tempi degli antichi romani l’acqua termale era considerata sacra e dalle proprietà benefiche e curative. Infatti è proprio attorno a tali fonti d’acqua che costruirono le prime terme. I benefici che l’acqua termale possiede sono numerosi, e non riguardano solo l’immersione in queste acque, ma anche l’inalazione dei vapori e i massaggi con i fanghi termali. Queste pratiche hanno benefici curativi e terapici su moltissime patologie e malattie, ma sono ideali anche per chi intende rilassarsi e dedicarsi alla cura di sé. Abano Terme e Montegrotto Terme sono due località venete, che sorgono ai piedi dei Colli Euganei, famose per i loro stabilimenti termali. Qui infatti, esistono numerose strutture ricettive, che offrono non solo agli ospiti dell’hotel, ma anche agli esterni, qualsivoglia tipologia di trattamento che sfrutta i benefici termali. Quali sono i benefici? Chiunque sperimenti i trattamenti termali, riscontrerà immediatamente un senso di benessere, non solo fisico ma anche mentale agendo sugli ormoni ......

 

Totalizzazione: che cos’è e come funziona

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

La totalizzazione è una sorta di cumulo o di ricongiunzione però è gratuita. Ma vediamo nel dettaglio quali sono tutti i vantaggi. Che cos’è e come funziona la totalizzazione? Grazie al meccanismo della totalizzazione [1] si possono ottenere più facilmente le pensioni di anzianità, di vecchiaia, di inabilità e quella destinata ai superstiti. Come nel caso della ricongiunzione e del cumulo gratuito, è possibile farvi ricorso per cumulare gli anni di contributi versati (in differenti casse, gestioni o fondi previdenziali) necessari ai fini pensionistici, così da costituire una pensione unica, ma in maniera completamente gratuita per i lavoratori, al contrario della ricongiunzione ad esempio. Va detto, però, che tutte le pensioni che verranno elargite a seguito di totalizzazione sono soggette a tassazione Irpef, ossia l’imposta sul reddito delle persone fisiche. Come funziona la totalizzazione Se, da un lato, non è possibile mai cumulare una totalizzazione parziale, dall’altro è possibile – invece – fare ......

 

Fine malattia, inizio ferie

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Se finisce il periodo di conservazione del posto di lavoro per malattia è possibile chiedere le ferie per evitare il licenziamento? Sei assente dal lavoro per malattia da tempo e hai paura di essere licenziato, perché sta per scadere il periodo entro cui hai diritto alla conservazione del posto? Se non sai come fare per sospendere o allungare la durata del periodo di comporto (cioè del periodo massimo di conservazione del posto), devi sapere che la legge e la contrattazione collettiva prevedono delle possibilità di prorogare il comporto per malattia: molti contratti collettivi, ad esempio, offrono la possibilità di chiedere un’aspettativa non retribuita, terminato il comporto, per non perdere il posto di lavoro. In base a quanto disposto dal contratto collettivo, a seconda della patologia e delle condizioni del lavoratore, il datore di lavoro può rifiutarsi di concedere l’aspettativa solo per gravi motivi. Anche se il contratto collettivo non lo prevede, poi, potresti ......

 

Compensazione F24 Debiti e Crediti: Guida Completa

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Economia, feed

0

Compensazione F24 Debiti e Crediti: Guida completa- Il sistema fiscale italiano è piuttosto complicato e pieno di norme che talvolta fanno impazzire anche i Commercialisti che in questa materia sono massimi esperti, figuriamoci i singoli cittadini che non hanno competenze specifiche e non sono, ovviamente, aggiornati sulle diverse norme che cambiano le carte un tavola ad ogni piè sospinto. Oggi parleremo delle Compensazioni Irpef a credito e a debito cercando di fare chiarezza almeno su qualche punto fondamentale.  Compensazione F24 2018 La Compensazione è un meccanismo attraverso il quale il contribuente ha la possibilità di mettere in relazione algebrica Debiti e Crediti al fine di ridurre quanto dovuto al fisco in relazione a quanto viene vantato a credito. Si tratta di una possibilità e non un obbligo che, tuttavia, va a vantaggio del contribuente, per non esporre somme a fronte di un credito di imposta. Per chiarire meglio il concetto della compensazione facciamo ......

 

Come gestire il bilancio familiare

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Gestire il bilancio del proprio nucleo familiare non è mai cosa semplice, ma con alcune accortezze tutti possono far quadrare i conti. Al giorno d’oggi portare avanti una famiglia non significa solo avere cura dei propri cari, ma anche (e sopratutto) gestire le finanze. Il nucleo familiare è un’azienda a tutti gli effetti, con delle entrate (poche) e delle uscite (tante), quindi coloro che reggono le redini della famiglia devono essere davvero bravi a far quadrare i conti. In queste righe vedremo come gestire il bilancio familiare, partendo dalla creazione di un vero e proprio libro contabile, passando per l’individuazione delle spese fino ad arrivare al taglio degli sprechi e alle soluzioni per risparmiare senza fatica. Quanto è importante creare un libro contabile? Sgombriamo subito il campo da ogni dubbio e iniziamo con il dire che per gestire finanziariamente al meglio una famiglia non basta avere “il braccino corto”, perché alcune spese sono fondamentali e ......

 

Nel processo posso difendermi da solo?

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

La possibilità per le parti di stare in giudizio personalmente, senza il patrocinio di un avvocato, nel procedimento civile, penale, amministrativo ed in Commissione tributaria. I “mini-urp” come strumento di ausilio al cittadino nel procedimento amministrativo. Vuoi far valere un tuo diritto, ti hanno notificato un atto giudiziario, sei indagato in un procedimento penale o ti hanno citato come testimone per fatti cui hai assistito. In questi ed altri casi in cui ti è richiesto di presenziare davanti all’autorità giudiziaria probabilmente ti sarai chiesto nel processo posso difendermi da solo? Oppure è necessario rivolgersi ad un avvocato? Bene, la buona notizia è che spesso non è necessario rivolgersi ad un professionista e puoi difenderti da solo senza che sia necessario che tu sia laureato in legge o che tu abbia delle conoscenze tecniche. In questo articolo ti spieghiamo tutti i casi in cui ciò è possibile e quali accortezze seguire. Processo civile Giudice di ......

 

Ex partner: 5 modi per consegnarli all’oblio

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Dimenticarsi di un vecchio partner non è mai cosa semplice, ma in queste righe vi suggeriamo ben 5 modi per riuscirvi senza problemi. È già passato tanto tempo da quando con il tuo ex avete deciso di lasciarvi. Conta poco che siano passate delle settimane, dei mesi o degli anni da quando la vostra storia è finita: il tempo ha ormai fatto scorrere i titoli di cosa ed è ora per voi di andare avanti. Certo, a parole tutto è più semplice, ma dimenticare una persona con la quale credevi di costruire un futuro solido non è mai facile. I distacchi fanno sempre male, ma non si può vivere di ricordi per tutta la vita. È fondamentale andare avanti dopo la chiusura di qualunque storia d’amore: è per questo motivo che abbiamo deciso di darvi una mano. In queste righe vi daremo delle specifiche indicazioni per dimenticare i vostri ex partner: 5 modi per consegnarli all’oblio. Seguendo queste indicazioni potrete finalmente riprendere ......

 

Psicologo o psicoterapeuta: a chi rivolgersi?

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed, Salute e Benessere

0

Quando hai bisogno di un supporto psicologico molto spesso il quesito che ti poni è: a chi mi rivolgo? Per scegliere bene è importante capire innanzitutto la differenza tra psicologo e psicoterapeuta. Scegliere un professionista, di qualunque ambito si tratti, non è mai facile. Trovare poi quello giusto quando la problematica è di natura psicologica è ancora più difficile. Ti senti fragile, senza energie, bisognoso di qualcuno che entri in sintonia con te e che ti capisca senza quello sforzo che sei costretto a fare con tutte le altre persone con cui ti relazioni. A volte, avresti solo bisogno di parlare, aprirti, scoprirti, essere ascoltato senza giudizio ma con accoglimento ed apertura. Poi però devi fare i conti con la vastità di professionisti che ti promettono tutto questo. Devi cioè saper scegliere quello che realmente possa aiutare te. Psicologo o psicoterapeuta: a chi rivolgersi? Ti rivolgo questa domanda perché c’è una sostanziale ......

 

Cosa le donne guardano negli uomini

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Il desiderio di ogni uomo è capire quello che pensano le donne, cosa guardano nei maschi e quali sono le caratteristiche da cui sono attratte: in queste righe proveremo a scoprirlo insieme. Le donne sono le creature più belle e complicate che popolano il mondo. Quando l’uomo incrocia lo sguardo di una donna è come se si interfacciasse con un intero universo che però riesce a vedere solo dal buco della serratura. Come a dire, c’è un infinità di cose da sapere sulle donne che quest’ultime fanno ben attenzione a non svelare. Tra i dubbi che popolano la mente maschile circa l’universo femminile, il più ricorrente è sempre lo stesso: cosa le donne guardano negli uomini? In queste righe proveremo a dare una risposta a tale domanda. Dedicheremo un paragrafo ad ogni caratteristica maschile, fisica o comportamentale che attrae le donne. Alla fine di questo percorso, forse, scopriremo che su alcuni punti uomini e donne sono meno diversi ......

 

Licenziamento per incapacità professionale

Pubblicato il: 14-12-2018 | In : Attualità e Società, feed

0

Scarso rendimento e mancato raggiungimento degli obiettivi: quando il datore di lavoro può licenziare il dipendente più pigro e lento. Impossibile pensare che tutti i lavoratori siano uguali e abili allo stesso modo. Anche la legge ammette che vi possano essere diverse velocità all’interno dello stesso reparto. Ecco perché è impossibile licenziare un dipendente meno produttivo rispetto ai propri colleghi. A patto però che questa differenza non sia elevata ed evidente. In tal caso, ben potrebbe assumere rilievo la colpa del lavoratore (quando non addirittura la malafede): colpa che sarebbe utilizzata a fondamento del licenziamento per incapacità professionale o, come soprannominato dalla giurisprudenza odierna, «licenziamento per scarso rendimento». Ma è davvero possibile mandare a casa un dipendente più lento degli altri? Come calcolare la lentezza nell’esercizio delle mansioni assegnate dal datore? Si può imporre il raggiungimento di obiettivi di risultato?  In verità la nostra legge vieta un rapporto di lavoro fondato sul cottimo: ......