Warning: Use of undefined constant WPRBLVERSION - assumed 'WPRBLVERSION' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/plugins/wp-render-blogroll-links/WP-Render-Blogroll.php on line 19

Warning: Declaration of Walker_Comment2::start_lvl(&$output, $depth, $args) should be compatible with Walker::start_lvl(&$output, $depth = 0, $args = Array) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/themes/dynablue/functions.php on line 147

Warning: Declaration of Walker_Comment2::end_lvl(&$output, $depth, $args) should be compatible with Walker::end_lvl(&$output, $depth = 0, $args = Array) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/themes/dynablue/functions.php on line 147

Warning: Declaration of Walker_Comment2::start_el(&$output, $comment, $depth, $args) should be compatible with Walker::start_el(&$output, $object, $depth = 0, $args = Array, $current_object_id = 0) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/themes/dynablue/functions.php on line 147

Warning: Declaration of Walker_Comment2::end_el(&$output, $comment, $depth, $args) should be compatible with Walker::end_el(&$output, $object, $depth = 0, $args = Array) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/themes/dynablue/functions.php on line 147
KYK.it - Aggregatore blog feed RSS
Warning: Use of undefined constant user_level - assumed 'user_level' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/plugins/ultimate-google-analytics/ultimate_ga.php on line 524

The Great Magicians Curse

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Bambini, feed, Giochi e Gambling, Videogame

0

...

 

Autovelox: come capire se la multa è valida

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

Cosa controllare nella multa per verificare se si può fare ricorso.  Quando si prende una multa per eccesso di velocità, la prima cosa che comunemente si fa è mostrarla all’avvocato affinché verifichi se ci sono elementi per fare ricorso. Difatti l’annullamento della sanzione passa proprio da una verifica formale della contravvenzione inviata all’automobilista. L’avvocato sa quali controlli eseguire sul verbale. Nulla tuttavia che non possa fare lo stesso trasgressore. Si tratta infatti di operazioni molto semplici che richiedono poco tempo. Ecco allora come capire se la multa con l’autovelox è valida o meno.  Prendete in mano la multa che avete ricevuto ed eseguite i passi che vi illustrerò a breve, in modo tale da accertarvi se potete ricorrere al giudice e chiedere l’annullamento. L’indicazione del decreto del Prefetto Se la polizia vi ha fatto la multa senza fermarvi, spedendovi il verbale direttamente a casa, il verbale deve indicare gli estremi del decreto del Prefetto ......

 

Vaccino Covid: il ministero insiste sul licenziamento

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

La sottosegretaria alla Salute Zampa: l’operatore sanitario non può contagiare gli altri solo perché non vuole ricevere il siero, va allontanato. L’operatore sanitario che rifiuta il vaccino anti-Covid va allontanato dalla sua mansione. Cioè, va licenziato. Il ministero della Salute, per bocca della sottosegretaria Sanza Zampa, torna così sull’obbligatorietà del siero per i lavoratori che sono a contatto con pazienti o con ospiti della Rsa. «Nel sistema pubblico – ha osservato questa mattina Zampa ai microfoni di Radio Anch’io Rai – gli operatori sanitari non possono non vaccinarsi. La vaccinazione deve essere considerata una precondizione del contratto di lavoro pubblico: chi sta a contatto con il pubblico non è ammissibile che possa contagiare altri perché non ha voluto vaccinarsi contro il Covid-19». Secondo la sottosegretaria, questa linea di pensiero è la stessa seguita dal sindacato dei medici ospedalieri Anaao. Pertanto, ha insistito Zampa, «la refrattarietà al vaccino degli operatori sanitari, come è accaduto ......

 

Diniego permesso soggiorno lavoro per reati: ultime sentenze

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

Quanto influisce una condanna penale o una semplice denuncia nei confronti del cittadino straniero che chiede il rilascio o il rinnovo del permesso di soggiorno? La denuncia penale nei confronti dello straniero non giustifica il rifiuto del permesso di soggiorno Alla luce dell’art. 5 c. 5, T.U. immigrazione, di cui al D.Lgs. 25.7.1998 n. 286, deve ritenersi illegittimo il diniego di rinnovo del permesso di soggiorno che faccia riferimento non alla sussistenza di una condanna, anche non definitiva o con sentenza irrevocabile, a seconda dei titoli di reato, automaticamente ostativa tra quelle indicate dall’art. 4 c. 3, del medesimo T.U., ovvero alla condanna per uno dei reati previsti dall’art. 380 commi 1 e 2, c.p.p., quanto invece, alla mera denuncia di reato (1); peraltro, a prescindere dagli accertamenti esperiti in sede penale, l’Amministrazione può ben ritenere, nell’ambito della propria discrezionalità, che un determinato rapporto di lavoro sia fittizio, ma in base ai ......

 

Covid: si può andare ad un funerale fuori regione?

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

Il Dpcm consente lo spostamento per partecipare solo alle esequie di parenti stretti. Resterebbero fuori zii, cugini o suoceri. La drammaticità della pandemia che da quasi un anno, ormai, ha colpito l’Italia comporta purtroppo ogni giorno il decesso di centinaia di persone. Per questo potrebbe capitare di dover assistere alle esequie di una persona cara che, magari, abita dall’altra parte dell’Italia o, comunque, in un territorio diverso. In questo caso, si può andare ad un funerale fuori regione? Le Faq sul Dpcm anti-Covid pubblicate poco fa dal Governo chiariscono anche questo aspetto. La risposta alla domanda è sì ma non sempre. Si legge sul sito di Palazzo Chigi: «La partecipazione a funerali di parenti stretti (per tali potendosi ragionevolmente ritenere almeno quelli fino entro il secondo grado) o di unico parente rimasto, sempre nel rispetto di tutte le misure di prevenzione e sicurezza, costituisce causa di necessità per spostamenti, anche tra ......

 

Certificato di guarigione dopo incidente e risarcimento: ultime sentenze

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

Risarcimento danni da circolazione stradale: la domanda del danneggiato è procedibile anche se manca il certificato medico attestante la guarigione? Secondo il modulo redatto dall’Ivass relativo alla denuncia di sinistro, il danneggiato deve presentare all’assicurazione, tra i tanti documenti, anche il certificato medico di avvenuta guarigione.  La giurisprudenza so è chiesta se la mancata produzione di tale attestazione possa essere d’ostacolo alla richiesta di risarcimento e all’eventuale azione giudiziaria contro l’assicurazione a seguito di incidente stradale. Abbiamo raccolto alcune delle ultime sentenze in tema di certificato di guarigione dopo incidente stradale e risarcimento. Ecco qual è l’attuale indirizzo della giurisprudenza. La richiesta di risarcimento che la vittima di un sinistro stradale deve inviare all’assicuratore del responsabile, a pena di improponibilità della domanda giudiziale ai sensi dell’ art. 145 del Codice delle Assicurazioni , è idonea a produrre il suo effetto in tutti i casi in cui contenga gli elementi necessari e sufficienti perché l’assicuratore ......

 

Covid: in arrivo nuove restrizioni sui viaggi

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

L’Europa introduce la zona «rosso scuto» nei Paesi più a rischio. Frontiere aperte ma tamponi e quarantena in alcuni Stati. Rimandato il passaporto vaccinale. No alla chiusura delle frontiere all’interno dell’Unione europea, sì all’introduzione di restrizioni a seconda dell’andamento della pandemia nei vari Paesi. Prevale a Bruxelles una linea molto simile a quella adottata dal Governo italiano per contenere i contagi da Covid, ormai impazziti in alcuni Stati membri come la Francia. Una linea, cioè, che tende a creare delle «zone colorate» nell’Ue e ad imporre altre misure di sicurezza come, ad esempio, l’obbligo di effettuare dei test prima della partenza e di osservare un periodo di quarantena all’arrivo. Quanto alla colorazione dei vari Paesi, si starebbe pensando ad una «nuova tonalità» per le zone maggiormente a rischio, che si tingerebbero di rosso scuro. Se n’è parlato nelle ultime ore nel corso di un vertice in videoconferenza tra i capi di Stato ......

 

Caduta per acqua saponata davanti il negozio: risarcimento

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

Tag:

0

Il titolare è responsabile se il suolo davanti al negozio è scivoloso a causa del sapone usato per lavare l’asfalto? Cosa può fare chi cade davanti a un negozio a causa dell’acqua saponata buttata per terra per lavare la strada? La risposta è in una recente ordinanza della Cassazione [1]. La Corte si è trovata a dover spiegare se la presenza di un liquido scivoloso, presente sul marciapiedi, possa considerarsi un pericolo imprevedibile, facendo così ricadere la colpa sul gestore dell’esercizio commerciale, o se al contrario possa essere ritenuta un’insidia evitabile, con conseguente esclusione del diritto ai danni. Ecco dunque qual è la sorte del risarcimento in caso di caduta per l’acqua saponata davanti al negozio. La responsabilità del titolare dell’area Il punto di partenza è sempre il famoso articolo 2051 del codice civile in forza del quale il custode dell’area è tenuto a garantire la sicurezza del luogo e, quindi, a evitare tutte ......

 

Greenhouse Escape

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Bambini, feed, Giochi e Gambling, Videogame

0

Siete andati al vivaio per rifornirvi di piante e fiori ma inspiegabilmente ora vi trovate chiusi all'interno. Non perdetevi d'animo vi è una chiave di riserve che voi dovrete trovare. In Greenhouse Escape il vostro scopo sarà quello di uscire da quella stanza. Valutata attentamente tutto quello che è presente nel vivaio e selezionate gli oggetti che in qualche modo possono aiutarvi nello scopo. Magari da cose anche insignificanti potrete ricavare elementi per ottenere la via d'uscita. Con calma troverete la via di fuga, buona fortuna. ...

 

Caduta parcheggio supermercato: risarcimento

Pubblicato il: 22-01-2021 | In : Attualità e Società, feed

0

L’area antistante il centro commerciale è privata o pubblica? A chi chiedere il risarcimento e quando l’insidia si può considerare la vera causa dell’infortunio? Può capitare a tutti di cadere per strada a causa di un dislivello del suolo o di un tombino poco visibile. Quando ciò avviene su un marciapiede è naturale chiedere i danni al Comune. Se invece l’infortunio si verifica all’interno di un’area privata bisogna rivolgere la domanda al relativo titolare del suolo.  Frequente è la richiesta di risarcimento per la caduta nel parcheggio del supermercato. In tali casi il primo punto da definire è la proprietà dell’area che non sempre è privata. Da ciò dipende infatti il soggetto nei cui confronti agire: un errore potrebbe determinare il rigetto dell’istanza.  Il secondo aspetto, non meno importante, è definire la causa primaria che ha determinato l’infortunio, se cioè questa può essere imputabile alla distrazione del danneggiato o a una insidia imprevedibile ......

 


Warning: Use of undefined constant user_level - assumed 'user_level' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/plugins/ultimate-google-analytics/ultimate_ga.php on line 524

Warning: Use of undefined constant user_level - assumed 'user_level' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/giancarlospadini/kyk.it/wp-content/plugins/ultimate-google-analytics/ultimate_ga.php on line 524